Excite

Pedrosa vola ad Indianapolis, Spies impressiona

Undicesima gara del Mondiale Moto Gp e ad Indianapolis questa volta la scena è tutta di Dani Pedrosa, il folletto della Honda che strappa con i denti dalle mani di Ben Spies, impressionante anche lui per la crescita in questo week end casalingo, il Gran Premio degli Stati Uniti.

Lorenzo al traguardo ci arriva terzo e bollito, buono da metterci insieme patate e carote, complice una temperatura allucinante che ha toccato anche i 40°, in ogni caso lo spagnolo perde pochissimo (il suo margine in classifica è ancora di 68 punti) e viaggia spedito verso il suo titolo mondiale che toglierà proprio dalle mani del 4° classificato, Valentino Rossi, artefice di una gara senza rischi dopo le 3 cadute nelle prove e nel warm up che hanno condizionato il suo week end .

La gara si decide tutta alla partenza con Lorenzo che resta inditro con Rossi e Speis che vola in solitaria, ma è un’illusione dato che come un treno arriva al 7° giro Pedrosa che lo svernicia, prende la testa e guadagna fino alla fine; dietro è bagarre, ma le posizioni si consolidano nel finale dopo che Stoner esce di pista e che Dovizioso molla la battaglia con il Dottore arrendendosi alla 5° posizione.

Stati Uniti archiviati già si pensa al prossimo week end a Misano, finalmente Italia, e tutti ci si chiede quale accoglienza sarà riservata al nuovissimo pilota della Ducati, neanche a dirlo tal… Valentino Rossi!

Ordine di arrivo: 1. Pedrosa (Honda), 2. Spies (Yamaha), 3. Lorenzo (Yamaha), 4. Rossi (Yamaha), 5. Dovizioso (Honda), 6. Hayden (Ducati), 7. Simoncelli (Honda).

Classifica Mondiale: Lorenzo p. 251, 2. Pedrosa 183, 3. Dovizioso 126, 4. Stoner 119, 5. Rossi 114. 6. Spies 110. 7. Hayden 109.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019