Excite

Pennetta batte Vinci e vola in semifinale agli Us Open

  • Getty Images

Storica Flavia Pennetta che tinge ancora una volta di rosa-azzurri il cemento di Flushing Meadows. L'azzurra, 31 anni, e a un anno esatto dall'operazione al polso destro, si toglie la soddisfazione di raggiungere la sua prima semifinale di un torneo dello Slam agli Us Open. "È una gioia indescrivibile", ha detto a caldo dopo il derby vinto facile (6-4 6-1) con Roberta Vinci.

Sfida a senso unico e senza storia durata un'ora e cinque minuti. "Roberta ha sentito un pò la pressione - ha spiegato la stessa Pennetta - Lei ha un tennis difficile". In semifinale affronterà la vincente tra la slovacca Daniela Hantuchova e la bielorussa Victoria Azarenka.

Quarti ancora maledetti per la Vinci: lo scorso anno fu il Louis Armstrong a fare da palcoscenico alla sua sfida con Sara Errani, questa volta si è giocato all'Arthur Ashe. Prima della Errani, semifinalista lo scorso anno, per trovare un azzurro così avanti nel torneo bisognava tornare a Corrado Barazzutti (ma allora si giocava ancora a Forest Hills) nel 1977, quando l'attuale capitano azzurro di Davis e Fed Cup fu battuto da Jimmy Connors.

"A Flavia Pennetta e a Roberta Vinci un grandissimo abbraccio. Riempite di orgoglio tutti noi pugliesi!", ha scritto su Twitter il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola. Tanti i pugliesi rimasti incollati alla tv per seguire il match. A Brindisi per Flavia, nata e cresciuta proprio fra i campi della struttura del Ct Brindisi, a Taranto, nel suo circolo, tutti a incitare Roberta Vinci.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018