Excite

Penultima giornata del Sei Nazioni, Italia – Galles

Penultima giornata del Sei Nazioni, e sabato 14 marzo al Flaminio di Roma l’Italia affronterà il Galles, squadra che come le altre lascia ben poche possibilità di vittoria alla Nazionale azzurra, e ben lo sa anche il tecnico Nick Mallet, che ha dichiarato "Non mi offendo se dicono che siamo inferiori, purtroppo affrontiamo realtà che ci sono superiori".

Guarda il Calendario del Sei Nazioni 2009

Il clima è nero, i giocatori si presentano demoralizzati al raduno prima del doppio incontro con Galles appunto e Francia il sabato successivo, infondo le partite precedenti (11-36 in Inghilterra, 9-38 contro l'Irlanda a Roma e 6-26 due settimane fa in Scozia) non lasciano grandi speranze, ed è quindi inutile creare false aspettative, lo sa bene Salvatore Perugini, 31enne pilone campano del Tolosa "in questo momento bisogna essere obiettivi e realisti, conoscere quali sono i propri mezzi, sapere dove si può puntare e dove si può arrivare".

Inutile sbandierare proclami di gloria. "E' inutile andare a dire che vinciamo di qua e di là, sapendo che questo non è vero", ha detto Perugini. "E questo non è lo spirito sbagliato, anche perché sono convinto che sia meglio volare bassi, sapendo che se magari imbrocchiamo la partita giusta e se gli altri ci sottovalutano, vincere non è impossibile. Il galles ha rivoluzionato il Xv? E normale che ora gli altri ci vedano in grossa crisi. E d'altra parte c'è libertà di parola, sentirsi dire che siamo inferiori non è un'offesa. I nostri tifosi magari sono demoralizzati perché si aspettavano altro, ma alla base c'è il fatto che noi ci scontriamo con realtà notevolmente più avanti di noi".

Tecnicamente inferiori, questo si, ma il cuore e l’anima sono tutto in questa squadra e Perugini lo sottolinea: "Forse sono proprio le doti che non ci mancano, e a guardare le partite si vede. E si vedono soprattutto quando una squadra si deve difendere, quando c'é lo scontro con l'avversario e si deve placcare senza paura, basta vedere le nostre statistiche". A detta di Perugini sono false anche le voci che vedrebbero il rapporto tra i giocatori e Nick Mallet ormai alla fine: "Non abbiamo problemi con il nostro allenatore e nemmeno dubbi", dice Perugini. "Ci rendiamo conto dei nostri limiti e poi dove sta scritto che cambiare allenatore porterà sicuramente a dei risultati? Questo oggi è il nostro livello, possiamo crescere, ma con lentezza. Perché il problema non è la nazionale maggiore, ma il resto del movimento. In Italia abbiamo giovani di qualità che se avessero l'opportunità di vivere un'altra realtà di alto livello come ce ne sono in Europa, potrebbero giocare ovunque senza alcun problema. Invece il nostro è un campionato di livello non altissimo e i giocatori arrivano a 25 anni con un bagaglio di esperienze limitato, mentre avrebbero bisogno di vivere situazioni di alto livello".

Intanto è sceso da 30 a 24 il numero dei giocatori convocati da Mallet per sabato:

Avanti (13): Mauro Bergamasco (Stade Français/Fra), Marco Bortolami (Gloucester/Ing), Martin Castrogiovanni (Leicester/Ing), Carlo Antonio Del Fava (Ulster/Irl), Santiago Dellapé (Toulon/Fra), Leonardo Ghiraldini (Calvisano), Carlos Nieto (Gloucester/Ingt), Sergio Parisse (Stade Français/Fra), Salvatore Perugini (Toulouse/Fra), Franco Sbaraglini (Treviso), Josh Sole (Viadana), Fabio Staibano (Castres/Fra), Alessandro Zanni (Calvisano)

Difensori (11): Mirco Bergamasco (Stade Français/Fra), Gonzalo Canale (Clermont/Fra), Pablo Canavosio (Viadana), Paul Griffen (Calvisano), Andrea Marcato (Treviso), Luke McLean (Calvisano), Luciano Orquera (Brive/Fra), Gilberto Pavan (Overmach Parma), Matteo Pratichetti (Calvisano), Roberto Quartaroli (Overmach Parma), Giulio Rubini (Overmach Parma)

Formazione del Galles per sabato: 15 Lee Byrne, 14 Mark Jones, 13 Jamie Roberts, 12 Gavin Henson, 11 Shane Williams, 10 James Hook, 9 Mike Phillips, 8 Andy Powell, 7 Dafydd Jones, 6 Jonathan Thomas, 5 Alun-Wyn Jones (capitano), 4 Luke Charteris, 3 Rhys Thomas, 2 Huw Bennett, 1 John Yapp

A disposizione: 16 Matthew Rees, 17 Gethin Jenkins, 18 Bradley Davies, 19 Ryan Jones, 20 Warren Fury, 21 Stephen Jones, 22 Tom Shanklin

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017