Excite

Petrucci e Alemanno a braccetto per le Olimpiadi

Tutta la creme de la creme romana nel salotto di Porta a Porta (che questa sera dedicherà una puntata al cinquantenario di Roma '60, le Olimpiadi della Dolce Vita): Gianni Petrucci, Gianni Alemanno, qualche ex campione olimpico e la bellissima tuffatrice Tania Cagnotto, e così ecco che da uno dei salotti televisivi più famosi in Italia parte l’ennesimo spot su quanto Roma si meriti le Olimpiadi 2020.

Apre le danze Petrucci, presidente del Coni: ‘Abbiamo delle chance importanti. Non è solo un'illusione, è una speranza che ci auguriamo diventi realtà. In occasione della grande festa dello sport italiano che si è tenuta al Quirinale, il Capo dello Stato ha speso belle parole per il sogno di Roma 2020. Insieme al Governo rappresenta il nostro primo testimonial, ma fare delle previsioni adesso è molto complicato. Basti pensare che nella precedente assegnazione gli Stati Uniti hanno perso nonostante la presenza di Obama, a trionfare infatti è stato il progetto del Brasile di Lula’.

Finito Petrucci sotto con Alemanno che, alla sola idea di Olimpiadi che arriveranno, se arriveranno, grazie anche al fatto che oggi lui è sindaco di Roma, già si strofina le mani, ma sempre con un pensiero nostalgico anni ‘60: ‘Allora avevo appena due anni, ma le tracce di quell'edizione restano evidenti e presenti ancora oggi, sono indelebili. Il 1960 fu per Roma un anno incredibile tra sport e Dolce Vita e lo dimostra il fatto che celebriamo dopo cinquant'anni quel periodo caratterizzato da una serie di eventi importanti. Da allora Roma è una star tra le metropoli mondiali. Adesso dobbiamo preparare il comitato promotore e raccogliere il consenso di tutto il Paese - conclude Alemanno - Il percorso che porta all'assegnazione è lungo, dura tre anni. Ma non si dovrà tener conto solo dell'aspetto tecnico, ci vorrà anche un bel messaggio dal punto di vista valoriale. E poi servirà una spinta alla modernizzazione perché abbiamo una città ancora troppo legata alla tradizione’.

Insomma a questo punto dipende solo dagli organi preposti alla scelta farci sapere se questa Italia si meriterà le Olimpiadi del 2020… in ogni caso speriamo almeno istituiscano un premio di consolazione per gli esclusi, chessò almeno ci diano due soldi per finire il circuito di Formula 1 all’Eur … d’altronde ‘Roma caput Mundi’.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017