Excite

Pistorius: trovati steroidi proibiti e una mazza insaguinata. La telefonata all'amico: "Ho ucciso la mia bambina"

  • Getty Images

Dopo la drammatica uccisione di Reeva Steenkamp, la polizia ha passato al setaccio la villa di Oscar Pistorius, portando alla luce prove e dettagli inquietanti.
Nella casa dell'orrrore sono stati rinvenuti una mazza da cricket insanguinata ed una gran dose di steroidi anabolizzanti che complicano ulteriormente la posizione dell'atleta parlaimpico.

Reeva Steenkamp in un reality dopo la morte

Stamane, la stampa sudafricana parla di un'esplosione di rabbia di Pistorius scaturita dall'utilizzo delle sostanze stupefacenti che avrebbero portato al raputis omicida.
Ne sapremo di più nei prossimi giorni, visto che l'atleta è stato sottoposto al prelievo di sangue subito dopo l'omicidio.

Le foto di Oscar Pistorius in lacrime davanti ai giudici

Stando ad altre fonti vicine alla polizia, dopo l'omicidio, sembra che Pistorius abbia telefonato al suo amico Justin Divaris per raccontargli quanto accaduto: "Ho ucciso la mia baby. Dio, portami via. C'è stato un terribile incidente, ho sparato a Reeva".

Le foto di Oscar Pistorius

Quanto alla mazza da cricket insanguinata, la scientifica avvalla più ipotesi: pare che Pistorius abbia aggredito la sua fidanzata con la mazza, prima dell'assassinio. Ma potrebbe essere stata usata dalla modella per difendersi, oppure l'atleta l'avrebbe usata per sfondare la porta del bagno.

Le foto della fidanzata di Oscar Pistorius: Reeva Steenkamp

Sembra che il 26enne abbia sparato all'anca della modella prima che lei si rifugiasse in bagno, prima di essere ammazzata con 4 proiettili calibro 9, due dei quali rivolti alla testa.

Domani Pistorius tornerà in aula. Gli avvocati chiederanno la libertà su cauzione.

Video: Pistorius, trovati steroidi proibiti

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018