Excite

Prendeteli! A Laguna Seca vince Stoner dopo lo show con Lorenzo

Altro spettacolo Moto Gp a Laguna Seca dove ieri notte i protagonisti del Motomondiale si sono dati battaglia a colpo di giri veloci e sorpassi mozzafiato. Una gara sempre nelle mani di Jorge Lorenzo, solidissimo di testa a tenersi dietro la solita sfilza di Honda pronte ad infilarlo ad ogni minimo errore, cosa che accade proprio nel finale con il leader della classifica Casey Stoner che, approfittando del gommaggio di Lorenzo che và a farsi benedire, lo supera e và a vincere, rifacendosi dello sgarbo subito dallo spagnolo la scorsa settimana.

Calendario, piloti, biglietti ed il nostro sondaggio: tutto quello che devi sapere sulla Moto Gp

A lottare tra i primi c’era anche Pedrosa che all’inizio sembrava poter essere l’unico ad infastidire realmente Lorenzo, ma una volta passato da Stoner decide di accontentarsi di un 3° posto che non fa ne bene ne male, ma in casa Honda sta bene perché porta punti. Quarto posto per Ben Spies che ci mette tutta una gara a recuperare Andrea Dovizioso e proprio nel finale ce la fa scartavetrandolo a velocità supersonica, mentre al 6° posto chiude Valentino Rossi, a ben 30.351 secondi dal primo, una vera e propria eternità che mette sempre più in luce il fatto che quei 3 là davanti sono di un altro pianeta per tutti, specie però per chi viaggia su una Ducati.

Cade Simoncelli e questo è un vero peccato, specie perché con la crisi Honda c’è da mettersi in mostra, ma il Sic proprio non ce la fa, infatti ai tempi d’oro delle prove risponde sempre con gare che non premiano né lui né il suo team.

Ho finito male la gara per colpa della caduta di ieri? Solo in parte – commenta Jorge Lorenzo all’arrivo -. Sicuramente non ero al top fisicamente, ma la verità è che il problema principale è stato il deterioramento della gomma posteriore. Peccato, perchè ci tenevo a vincere’. Una teoria confermata alche dal vincitore, Casey Stoner: ‘Da dietro vedevo che Jorge aveva problemi di aderenza nel finale, mentre la mia moto era a posto. Così ho dato tutto. Bella vittoria dopo un fine settimana complicato’. Valentino Rossi invece è consapevole che più di così proprio non si poteva fare: ‘In questo momento mi devo accontentare, perché stare davanti con quei tre lì è impossibile. Non ho quel passo, abbiamo troppi problemi. Non ho feeling con la moto, soprattutto con la parte davanti. L'obiettivo realistico è agganciare il ritmo di Dovizioso, Spies e Simoncelli’.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020