Excite

Prima vittima alla Dakar: è una spettatrice!

Alla Dakar è purtroppo già tragedia: soltanto un giorno di gara è bastato perché la morte di una ragazza di 26 anni, Natalia Sonia Gallardo, funestasse questa manifestazione.

Il tutto si è verificato in una manciata di minuti quando, il pilota della vettura n°418, il tedesco Mirco Schultis, al km 75 (Rio Cuarto) della prova speciale ha perso il controllo del suo mezzo volando letteralmente sul pubblico e travolgendo 6 persone. La sua Desert Warrior, la macchina con la quale il tedesco stava affrontando la Dakar è finita a tutta velocità sugli spettatori che però pare sostassero in una zona vietata, tanto che la polizia li avrebbe invitati più volte a lasciare quella posizione: 4 dei sei travolti se la sono cavata con ferite lievi, mentre oltre alla ragazza deceduta subito dopo il trasporto in ospedale, un altro ragazzo di 24 anni è stato ricoverato con serie ferite alla gamba, ma ora è fuori pericolo. Si tratta della 55° vittima da che questa competizione esiste, era il 1979.

Intanto oggi i piloti stanno affrontando la tappa che da Cordoba porta a La Rioja: 687 km complessivi per le auto e 626 per le moto. All’arrivo di ieri nel bivacco allestito vicino allo stadio sono arrivate quasi tutte le moto ed in testa c’era David Casteu sulla sua Sherco, mentre dietro di lui si sono piazzati Cyril Despres su Ktm e Marc Coma (Ktm) terzo a 12”, come da copione. Stesso discorso anche per le auto dove il più veloce al traguardo è Nani Roma che per soli 2'07” precede Carlos Sainz, terza piazza per Stephane Peterhansel: anche qui i pronostici fin'ora sono stati rispettati.

Foto: Repubblica.it

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017