Excite

Procura Antidoping chiede 4 anni di squalifica per Schwazer

  • Getty Images

Quattro anni di squalifica per Alex Schwazer, il massimo della pena, per uso di Epo, possesso di testosterone e altre violazioni. La richiesta è arrivata al Tribunale nazionale antidoping del capo della procura del Coni, Ettore Torri, per l'azzurro trovato positivo a un controllo a sorpresa pochi giorni prima della partenza per le Olimpiadi di Londra 2012.

Video: Alex Schwazer : "Difficile non partire alla pari con gli altri"

Schwazer, campione olimpico della 50 km di Pechino 2008, è stato immediatamente escluso dalle Olimpiadi dopo un controllo effettuato il 30 luglio ad Oberstdorf, in Germania, dove si stava preparando per i Giochi. Poche ore dopo è stato lo stesso atleta a confermare la notizia, con poche parole all'agenzia Ansa: ''Ho sbagliato, la mia carriera è finita''. Schwazer è stato bloccato in Italia, poco prima di partire per Londra dove rappresentava l'unica certezza azzurra per l'Italia nell'atletica. L'azzurro aveva rinunciato alla gara di marcia dei 20 km a Londra 2012, per disputare soltanto la "sua" gara, la 50 km.

Nei giorni seguenti Schwazer aveva più volte ammesso la sua colpevolezza specificando di aver fatto "tutto da solo". "Sono andato in Turchia e ho speso 1500 euro in una farmacia. Il mio staff non c'entra, deve essere tenuto fuori da tutta questa storia", ha detto nel corso di una conferenza stampa.

Non l'hai ma abbandonato la sua fidanzata Carolina Kostner. “Mentre su un piano sportivo sicuramente ha sbagliato - ha subito detto la pattinatrice azzurra. - Come persona l'ho visto soffrire, soprattutto nell'ultimo periodo. Lo ammiro per il coraggio che ha avuto di ammettere i suoi errori davanti a tutto il mondo”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017