Excite

Prove libere a Suzuka. Massa furioso: “Ho subito un furto!”

La Formula 1 torna in pista, e lo fa da Suzuka in Giappone. Qui però gli argomenti di discussione riguardano tutto tranne che tempi e giri veloci che, come spesso accade, passano in secondo piano specie se poi Fernando Alonso passa in Ferrari e Felipe Massa torna a parlare.

Però a Suzuka si corre eccome e, nonostante la pioggia battente che ritarda un po’ la seconda sessione di prove, Sutil riesce a registrare il miglior tempo in 1'47"261 davanti a Vettel su Red Bull (a 6 decimi) e Vitantonio Liuzzi (Force India); settimo invece Fernando Alonso che ovviamente da oggi si guarda con un occhio di curiosità in più. Raikkonen e Fisichella rispettivamente 11° e 15°, anche se nella prima sessione Fisico era riuscito a staccare un bel quarto tempo prima di uscire di pista senza conseguenze.

Ma sono le parole di ieri di Felipe Massa a tenere alta la tensione in questi giorni, perché anche se è vero che la radiazione di Briatore e la sospensione per 5 anni di Symonds a seguito dell’incidente di Piquet hanno sancito in pratica la fine della vicenda, per Felipe la storia ancora non è chiusa: "La Renault ha commesso un furto - dice il brasiliano, intervistato alla tv di O Globo -, ma la Fia non ha cambiato il risultato della corsa. A mio avviso dovrebbe invece farlo e io ho perso il Campionato del Mondo per un punto. In quella gara un pilota ha vinto per un furto. Alla Juve è stato revocato lo scudetto ed è stata retrocessa in B. La Formula 1 dovrebbe seguire l'esempio del calcio quando viene scoperta una frode. L'atteggiamento di Nelsinho Piquet è stato molto brutto e ha denunciato il fatto solo dopo un anno. Da pilota non accetterei mai la proposta di provocare un incidente per avere rinnovato il contratto. Ammettere l'errore è stato bello, però non doveva attendere tanto tempo".

Massa commenta anche l'arrivo in Ferrari di Fernando Alonso, con il quale ebbe uno screzio al Nurburgring nel 2007 dopo che i due si toccarono: "Con Kimi Raikkonen ho avuto un buon rapporto, anche se parla poco. Spero che sarà la stessa cosa con Alonso. Il nostro screzio? Stava piovendo. Sono andato a congratularmi con lui, che invece mi ha attaccato. Poi mi ha chiesto scusa e non abbiamo avuto più alcun problema". E allora speriamo in un futuro radioso fatto di collaborazione, anche se difficilmente sarà tutto così semplice.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017