Excite

Quella sporca ultima meta

Manuale della Rugby Union, pagina uno: Lo Scopo del Gioco è di consentire a due squadre di quindici, dieci o sette giocatori ciascuna, di poter segnare il maggior numero di punti possibile, giocando lealmente, in conformità alle regole e con spirito sportivo, portando, passando, calciando il pallone ed effettuando un toccato a terra; la squadra che segna il maggior numero di punti sarà la vincitrice dell’incontro.

In altre parole si corre verso fondo campo, con un nugolo di energumeni a sbarrarti la strada, con ogni mezzo lecito, cercando di portare la palla oltre la linea di fondo e facendole toccare terra: la mitica, agognata, sospirata meta. Anche se non è l'unico modo di fare punti (esattamente cinque secondo le regole della Rugby Union) è sicuramente la parte più importante del gioco.

Non c'è un mezzo semplice. Niente scorciatoie. Si avanza metro per metro passando la palla all'indietro, in qualche caso calciando.

La tua strategia può essere l'azione corale...

...la potenza...

Ma in un gioco basato sul lavoro di squadra anche l'individualità può essere premiata:

Il tuo momento di gloria sarà probabilmente segnato da una scivolata sull'erba, schiacciando la palla sul terreno oltre quella maledetta linea bianca mentre tutto lo stadio grida e tutti i tuoi compagni ti sospingono con le braccia o solo con il pensiero verso la gloria e i tuoi avversari sono pronti a placcarti centimentro per centimetro.

Eppure a volte basta solo un colpo di genio...

Il campo è lungo. Maledettamente lungo. Oltre 100 metri con i pali della porta piazzati al centro della linea di meta che ti osservano come giganti cattivi ed una palla ovale di 410 grammi che spesso sembra pesare come un macigno. Ma correre verso quei giganti significa correre verso la vittoria...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017