Excite

Raikkonen: "Ferrari, la mia famiglia"

Dispensa sorrisi, ma non troppi. Dice "Buongiorno a tutti", in perfetto italiano, si siede e comincia a parlare.
Fateci l'abitudine. Kimi Raikkonen è un anti-personaggio. Freddo, gelido di emozioni, per nulla intimorito dalle responsabilità che lo aspettano al volante di una Ferrari. Lui, finlandese di origini, delle paure non si cura.

Pragmatico e talentuoso, il nuovo pilota del Cavallino si è presentato a Madonna di Campiglio per fare due chiacchere con i giornalisti.
Da uno così le risposte non possono che essere brevi e chiare, per nulla trionfalistiche, prive di ogni promessa degna di rilevanza. "Prima guidiamo la Rossa e poi stabiliremo i nostri obiettivi".

Quali sono i tuoi obiettivi?
"Gli stessi di ogni anno. Ovvio che per me sarà tutto nuovo, ma si lavorerà per avere i migliori risultati possibili".

Sostituire Schumi non sarà semplice. Avverti la tensione?
"Non direi. Quando andai alla McLaren, all'inizio della mia carriera, fu una situazione analoga. È normale che ci sia un confronto con Michael, che ha vinto tutto. Io farò le mie cose a modo mio".

Ti senti di promettere qualcosa ai tifosi?
"Io farò del mio meglio per accontentare i tifosi, magari a qualcuno non basterà. È certo che sul team la pressione sarà forte, tuttavia a livello personale non vedo difficoltà o problemi".

Differenze fra McLaren e Ferrari?
"E' diversa l'atmosfera. In Ferrari è molto positiva, proprio come una famiglia. In McLaren le cose non funzionavano così".

Quando effettuerai i primi test?
"Forse a fine gennaio, dipenderà dal clima. Massa comunque proverà per primo"

Cosa ti aspetti dalla McLaren ora che ha ingaggiato uno come Alonso?
"Il problema della McLaren è l'affidabilità. E poi dovranno abituarsi anche alle nuove gomme..."

Come va con Massa?
"Lo conosco poco, non posso sapere ancora che coppia saremo. Ma dai pochi giorni che siamo insieme, collaboriamo bene e ci divertiamo".

Sai quale sarà il ruolo di Schumacher in squadra?
"Sfrutteremo la sua incredibile esperienza ma non ho più parlato con lui dalla fine del campionato".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017