Excite

Raikkonen: "Ferrari, la mia famiglia"

Dispensa sorrisi, ma non troppi. Dice "Buongiorno a tutti", in perfetto italiano, si siede e comincia a parlare.
Fateci l'abitudine. Kimi Raikkonen è un anti-personaggio. Freddo, gelido di emozioni, per nulla intimorito dalle responsabilità che lo aspettano al volante di una Ferrari. Lui, finlandese di origini, delle paure non si cura.

Pragmatico e talentuoso, il nuovo pilota del Cavallino si è presentato a Madonna di Campiglio per fare due chiacchere con i giornalisti.
Da uno così le risposte non possono che essere brevi e chiare, per nulla trionfalistiche, prive di ogni promessa degna di rilevanza. "Prima guidiamo la Rossa e poi stabiliremo i nostri obiettivi".

Quali sono i tuoi obiettivi?
"Gli stessi di ogni anno. Ovvio che per me sarà tutto nuovo, ma si lavorerà per avere i migliori risultati possibili".

Sostituire Schumi non sarà semplice. Avverti la tensione?
"Non direi. Quando andai alla McLaren, all'inizio della mia carriera, fu una situazione analoga. È normale che ci sia un confronto con Michael, che ha vinto tutto. Io farò le mie cose a modo mio".

Ti senti di promettere qualcosa ai tifosi?
"Io farò del mio meglio per accontentare i tifosi, magari a qualcuno non basterà. È certo che sul team la pressione sarà forte, tuttavia a livello personale non vedo difficoltà o problemi".

Differenze fra McLaren e Ferrari?
"E' diversa l'atmosfera. In Ferrari è molto positiva, proprio come una famiglia. In McLaren le cose non funzionavano così".

Quando effettuerai i primi test?
"Forse a fine gennaio, dipenderà dal clima. Massa comunque proverà per primo"

Cosa ti aspetti dalla McLaren ora che ha ingaggiato uno come Alonso?
"Il problema della McLaren è l'affidabilità. E poi dovranno abituarsi anche alle nuove gomme..."

Come va con Massa?
"Lo conosco poco, non posso sapere ancora che coppia saremo. Ma dai pochi giorni che siamo insieme, collaboriamo bene e ci divertiamo".

Sai quale sarà il ruolo di Schumacher in squadra?
"Sfrutteremo la sua incredibile esperienza ma non ho più parlato con lui dalla fine del campionato".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017