Excite

Razzoli rientra in Italia, Petrucci tira le somme

Razzoli è atterrato a Malpensa sul suo volo di prima classe, primo vantaggio di aver vinto una medaglia d’oro, ed ad attenderlo c’erano ben tre pullman di tifosi e amici urlanti per il successo di un nuovo campione azzurro.

E’ stata un’esperienza fantastica e sono contento per il risultato raggiunto – comincia Razzoli -, ora per il futuro dovremo vedere, io continuerò a fare il meglio puntando anche al Mondiale’. Lecite poi le domande sulle somiglianze tra lui e Alberto Tomba: ‘Difficile paragonarci, lui ha vinto tantissimo. In alcune cose siamo simili, in altre molto diversi, lui è il mio punto di riferimento’.

Guarda le immagini dell’oro di Giuliano Razzoli

Anche il Presidente del Coni Gianni Petrucci fa una resoconto di quello che è successo in questa Olimpiade: ‘Ci aspettavamo qualcosa in più, le previsioni non erano queste - ha commentato - Non siamo andati bene, ma non è stato un disastro. Non è esaltante il bottino di medaglie che abbiamo conquistato a Vancouver ma per primi ci siamo dati come voto 5’.

Nel nostro Paese ci dovrebbe essere il diritto a perdere. Siamo reduci da Olimpiadi trionfali, da Salt Lake e Pechino. Questa non è andata bene ma analizzeremo i problemi e le cause con le Federazioni - sottolinea il presidente del Coni - senza scaricare a loro responsabilità ma correggendo cosa non è andato. Stampa ingenerosa con i risultati degli azzurri? La stampa ha scritto quello che ha visto, le medaglie di legno sono quarti posti, non sono offese per gli atleti. Nel nostro Paese si esagera quando si vince e allo stesso modo quando si perde. Non abbiamo mantenuto la promesse ma ribadisco che c'è il diritto a perdere. Ci rifaremo, l'Italia nello sport fa bene’.

Infine anche due parole per Carolina Kostner: ‘Ho detto che in questa Olimpiade non è stata una campionessa. Non si può rimproverare a me di non aver creduto in lei - afferma il Presidente del Coni - perché è già stata la nostra portabandiera. Abbiamo investito in lei, a Torino nel 2006 e in Canada quest'anno. Non significa che non confidiamo in lei. Non credo che si vinca solo perché ci sono queste figure. Non devo riappacificarmi con la Kostner perché non l'ho offesa. Ancora non ci siamo parlati, non ho detto che è una schiappa. Il campione si vede nelle manifestazioni importanti e non mentre passeggia’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017