Excite

Razzoli troppo prudente si brucia la vittoria a Zagabria

Poteva essere un trionfo, invece è finito in disastro (per così dire...) per Giuliano Razzoli, campione olimpico di Vancouver, lo Slalom Speciale di Zagabria dove l’azzurro letteralmente butta via tutto il vantaggio accumulato nella prima manche (dove aveva chiuso al primo posto) e chiude addirittura al 4° posto, giù dal podio quindi, nella seconda.

Vince lo svedese Myhrer, davanti ai croati Kostelic e Hargin che con la stessa neve di Razzoli ha guadagnato 26 posizioni dato che era 30° al termine della prima manche, diciamo così perché proprio alla neve Razzoli attribuisce la sua scarsa prestazione nella seconda manche, anche se in realtà è stata probabilmente solo prudenza: ‘Nella seconda manche la pista era davvero troppo rovinata, con troppe buche. Una di queste mi ha fatto sbagliare all'attacco dell'ultimo muro. Poi non me la sono più sentita di rischiare nell'ultima parte dopo che ero uscito nei primi due slalom di coppa del mondo. Dopo essere uscito a Levi e Val d'Isere, avevo assoluto bisogno di fare punti, per cui mi tengo stretto anche questo piazzamento. La voglia di attaccare c'è stata anche nella seconda parte, ma posso assicurare che non c'erano le condizioni per rischiare. Comunque la mia forma cresce e la squadra pure’.

Per quanto riguarda gli altri azzurri diciamo benino dato che ce ne sono 4 nei primi 15: Deville, quinto, poi Moelgg nono e Gross tredicesimo.

Slalom speciale di Zagabria, ordine d'arrivo: 1. Andre Myhrer (Swe) 1'52’’74; 2. Ivica Kostelic (Cro) +0’’10; 3. Mattias Hargin (Swe) +0’’36; 4. Giuliano Razzoli (Ita) +0’’40; 5. Cristian Deville (Ita) +0’’65; 6. Ted Ligety (Usa) +0’’73; 7. Julien Lizeroux (Fra) +1’’00; 8. Reinfried Herbst (Aut) +1’’02; 9. Manfred Moelgg (Ita) +1’’08; 10. Benjamin Raich (Aut) +1’’09; ...13. Stefano Gross (Ita) +1’’20.

Coppa del mondo, classifica generale: 1. Michael Walchhofer (Aut) 409 punti; 2. Silvan Zurbriggen (Sui) 396; 3. Ted Ligety (Usa) 376; 4. Ivica Kostelic (Cro) 359; 5. Aksel Lund Svindal (Nor) 335; 6. Didier Cuche (Sui) 319; 7. Romed Baumann (Aut) 315; 8. Benjamin Raich (Aut) 294; 9. Carlo Janka (Sui) 255; 10. Marcel Hirscher (Aut) 244.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018