Excite

Renault e Sauber ci sono, ma senza un soldo…

Se da una parte i grandi team di Formula 1, vedi Ferrari, Mercedes e McLaren si presentano alla grande nel Mondiale F1 2010, dall’altra ci sono squadre, abituate ad essere grandi, diventate all’improvviso piccolissime, vedi Bmw (oggi Sauber) e Renault.

In pratica macchina lanciate nel Mondiale F1 a fare numero, senza soldi senza troppe evoluzioni e soprattutto senza speranze, inutile illudersi. Si perché senza sponsor non ci sono soldi, senza soldi non ci sono investimenti e senza investimenti non c’è sviluppo. La Sauber ha tagliato il budget del 40% rispetto allo scorso anno, tanti licenziamenti e la macchina è stata presentata completamente in bianco senza nemmeno uno sponsor, roba da far venire i brividi.

Alla Renault la storia più o meno è la stessa, basta dire che il team francese è stato costretto a prendersi il russo Vitaly Petrov (il primo a correre in F1) poiché portava in dote 15 milioni di euro; la differenza è che la macchina almeno qui è stata colorata, gialla e nera, in attesa che si presenti qualcuno a metterci sopra il proprio stemma. Carlos Goshn, il capo Renault, ha comunque già dato il suo verdetto: ‘Senza risultati, l’anno prossimo non si corre’.

Stesso discorso per Peter Sauber: ‘Con i soldi che abbiamo possiamo correre solo nel 2010, ma per i prossimi anni senza uno sponsor non si può andare avanti’. Insomma che qualcuno faccia qualcosa, altrimenti l’anno prossimo si rischia che sia la F1 in generale a dover chiudere i battenti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017