Excite

Renault squalificata 2 anni e Briatore radiato dalla F1

Nessuna pietà! Sentenza eclatante quella emessa dal Consiglio Mondiale della Fia: due anni di squalifica alla Renault con condizionale (che poi squalifica non è dato che non accadrà nulla se nei prossimi due anni non ripeteranno una cosa simile) e Flavio Briatore radiato per sempre dal mondo della F1.

Briatore radiato: cosa ne pensi? Vota il sondaggio!

Ma non solo, al direttore tecnico Pat Symonds, che aveva scelto la stessa sorte di Briatore dimettendosi dal team francese, cinque anni di squalifica, mentre Fernando Alonso è stato prosciolto da qualsiasi accusa dopo aver passato probabilmente i 5 minuti più brutti della sua vita ascoltando le sentenze del Consiglio Mondiale verso Briatore e la Renault.

Ed in tutto ciò, nella follia di uno sport che ormai ha perso tutto il suo onore, o quel che ne rimaneva dopo l’ennesimo scandalo, chi salva il posto è Nelsinho Piquet, colui grazie al quale o, per colpa di, a seconda di come la vediate, tutto questo è venuto a galla: aveva chiesto l’immunità denunciando tutti i fatti che sono emersi, e per questo non ha subito alcun provvedimento.

A questo punto non pare credibile che Max Mosley fosse completamente estraneo ai fatti, anzi sembra proprio che la vendetta ora sia compiuta, ed è arrivata fredda e glaciale contro il secondo (del primo Ron Dennis, ex team principal della McLaren, si era già vendicato a suo tempo in una vicenda simile a questa), dei suoi nemici ovvero Briatore, entrambi colpevoli, pare (secondo le voci), di essere stati gli organizzatori del sexy gate nel quale fu implicato il Presidente della Fia: tre delle pagine più sporche mai scritte nello sport.

Tutto questo no ha più un limite. Il baratro nel quale la F1 sta precipitando non ha un fondo, e lo schifo che emerge in ogni dettaglio di ciò che dovrebbe essere uno sport di onore, velocità e lealtà nei confronti degli avversari, indigna chi di sport ci campa, come chi scrive, e chi di questo sport ci è anche morto, come l’indimenticabile Ayrton Senna e tanti altri eroi…Quella si era Formula 1.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017