Excite

Respinto il ricorso della Ferrari, Maranello se ne va

Hanno detto no, ed a 8 giorni prima della data ultima per l’iscrizione al Mondiale 2010 di Formula 1 la situazione non mai stata così complicata. Si perché la decisione del tribunale ordinario di Parigi di respingere il ricorso della Ferrari sull’introduzione del nuovo regolamento in F1 ha gettato solide basi per l’addio della Ferrari dalla massima serie automobilistica, gettando nello scompiglio un po’ tutto il circus.

In realtà non sono tanto i dettagli tecnici a preoccupare la Ferrari, quanto il tetto di spesa massimo imposto dalla Fia di 40 milioni di euro, cifra ritenuta irrisoria per un team che come la Ferrari in una stagione quei soldi li spende giusto per “catering”, e che darebbe la possibilità a molti team minori di prendere parte al Mondiale 2010, in lizza ce ne sono già alcuni come Wirth Research, Epsilon Euskadi, Ray Mallock Limited, Formtech, Lola, Prodrive e Campos Racing, tutti nomi importanti nei campionati Gp3 o Formula3.

La risposta di Maranello è secca, e non lascia spazio a repliche: "La Ferrari - spiegano - prende atto della sentenza del tribunale di Parigi avversa alla richiesta di sospendere con urgenza gli effetti della decisione del consiglio mondiale della Fia del 29 aprile scorso (quella del budget cup n.d.r.) mentre valuterà la possibilità di proseguire l'azione legale intrapresa, la Ferrari conferma il proprio impegno a lavorare con Fota e Fia a riscrivere le norme. Se non fosse possibile trovare un accordo fra tutte le parti – continua la Ferrari - non iscriveremo le monoposto al prossimo campionato. In tal caso la Ferrari continuerà a competere in gare consone al calibro del marchio, adeguate al loro livello di innovazione e ricerca tecnologica".

Ora la palla è nelle mani di Mosley, sarà lui a decidere se sarà i caso di tornare sui suoi passi, anche se ora che il regolamento è stato di fatto approvato dal tribunale di Parigi l’ipotesi sembra solo più lontana, oppure proseguire sulla sua strada e perdere la Ferrari e con lei Renault, Toyota e Red bull. Anche McLaren e Bmw pare stiano valutando la stessa ipotesi, a questo punto è questione di giorni.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017