Excite

Riccione, gli Assoluti nel segno Magnini e Pellegrini

Gli Assoluti di nuoto di Riccione sono cominciati alla grane per quasi tutti gli atleti azzurri più forti in gara ed è così che arrivano i primi risultati incoraggianti da Filippo Magnini e Federica Pellegrini.

Il primo è tornato a gareggiare bene sui 200m stile libero, in faccia un po’ a tutti quelli che lo vedevano bollito dopo aver perso il titolo di campione del mondo nei 100sl, piazzando il tempo di 1’48’’18: Dietro di lui Gianluca Maglia (1’48’’38) e Marco Belotti (1’48’’61) che l’anno scorso qui ha strappato a Rosolino il record italiano di Sydney; Decisamente soddisfatto Magnini: ‘era importante qualificarsi per la gara individuale, ho dimostrato che posso respingere anche il presente e il futuro di questa specialità’, mentre il futuro, Maglia, si rende conto che senza super costumi è tutta un’altra storia: ‘sotto il costume c’è un’anima, io volevo dimostrare che anche col pantaloncino dell’Arena potevo arrivare sul podio’.

Guarda le foto di Federica Pellegrini agli Assoluti di Riccione

Molto bene anche Federica Pellegrini che ha nuotato in staffetta col tempo di 1’55’’36, ma non era certa una gara che poteva mettere pressione, quello forse accadrà oggi quando scenderà in vasca per i 400m, la specialità che l’anno scorso l’ha mandata in panico proprio quo a Riccione. Problemi invece per Alessia Filippi che nei 1500 ha accusato un’infiammazione alla spalla destra che l’ha bloccata.

Nelle altre gare bene Silvia Di Pietro nello sprint e Damiano Lestingi più veloce di Ranfagni nel dorso ma grande anche Elena Gemo; Turrini nonostante la faccenda doping si porta a casa i 200 misti, mentre i 400 misti sono di Alessia Polieri. Insomma le gare sono belle ed avvincenti, ma i tempi così così…se ne sono già accorti tutti che senza i super costumi sarà tutta un’altra storia.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019