Excite

Riccò condannato per doping dal tribunale francese

Era già stato condannato lo scorso 9 febbraio da un tribunale italiano a 5.710 euro di ammenda dalla giustizia sportiva italiana ed era pure tornato a correre dallo scorso marzo dopo 20 mesi di squalifica, ma a quanto pare al tribunale di Foix, in Francia non era bastato.

Ancora nell’occhio del ciclone Riccardo Riccò che, risultato positivo al Cera durante il Tour de France del 2008, è stato ora condannato dal tribunale francese a scontare una pena di 20 giorni di reclusione con la condizionale, faccenda che si risolverà quindi con tutta probabilità con un’ulteriore ammenda ma che di certo andrà ad intaccare ulteriormente la reputazione del ciclista modenese della Flaminia aveva negato il doping al momento dell'arresto.

A nulla è servito dunque la linea dell'avvocato di Riccò, Anna Maria Tripicchio, che aveva chiesto il non luogo a procedere in quanto il suo assistito era stato già condannato in Italia: luci ed ombre di una faccenda che con lo sport ha comunque ben poco a che vedere.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019