Excite

Riccò dopato, espulso dal Tour de France

Un grande Tour de France, la convocazione, seppur come riserva, per le Olimpiadi di Pechino. Il magico momento di Riccardo Riccò è stato interrotto questa mattina da una notizia riportata dal quotidiano sportivo transalpino L'Equipe: Nelle urine del corridore italiano, trionfatore nelle tappe di Super Besse e a Bagneres de Bigorre, sono state trovate tracce di Epo di terza generazione. "I controlli " si legge sul sito del giornale francese " risalgono al 3 e 4 luglio scorsi ".

La conferma della positività al test antidoping è arrivata da Pierre Bordry, presidente dell'Agenzia francese della lotta al doping "Le tracce di Epo di terza generazione sono state trovate negli esami svolti dopo la quarta tappa".Dopo la notifica del risultato dei test, il corridore è stato prelevato dalle forze dell'ordine e portato in gendarmeria, dove adesso si trova in stato di fermo ed in attesa di essere interrogato. Per la legge francese il doping è un reato penale: il modenese rischia fino a 5 anni di carcere e 75mila euro di multa.Il corridore della Saunier Duval, espulso dalla corsa, ha incassato la solidarietà della squadra che ha abbandonato in blocco il Tour

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017