Excite

Ritiro Max Biaggi, Valentino Rossi: "Non me l'aspettavo"

  • Facebook

Max Biaggi e Valentino Rossi, mai amici fuori dal circus, ma "in compenso" nemici giurati in pista. Il dottore ha perso da tempo uno dei suoi avversari più accaniti, passato da anni alla Superbike, ma il ritiro del pilota sei volte campione del mondo lo ha colpito comunque.

Rossi a Biaggi: "Fa solo str....", il video

"Non me l'aspettavo" ha dichiarato il pilota Ducati "quando ho letto la notizia sono rimasto di stucco, però credo abbia fatto la scelta giusta. D'altronde quando la fatica supera il piacere, allora vuol dire che èdavveroarrivato il momento di mollare. E poi lascia da campione, non è da tutti".

"Siamo stati nemici in pista e fuori non abbiamo mai avuto un grande rapporto", ha continuato Rossi "ma Max è stato un grande avversrio, specie nel 2001, tutti e due volevamo fortemente quel titolo, era un anno particolare perché si stava per chiudere un'era".

Max e Vale potrebbero ritrovari avversari per l'ultima volta alla gara di motard in onore di Marco Simoncelli, Biaggi ci sarà, Rossi forse no "In quel periodo ho tanti impegni, ma è una cosa che si fa per il Sic e quindi farò di tutto per esserci. Certo che quella è la sua pista e lì partirò un po' svantaggiato, magari lo inviterò al mio ranch per la rinvincita. Il mio ritiro? Max ha 8 anni in più di me, quindi c'è da aspettare. Su questa scelta peseranno i risultati, perché essere competitivi è importante".

Impossibile poi non parlare dell'addio alla Ducati. Quello di Valencia sarà l'ultimo Gp con la squadra di Borgo Panigale: "Qui ho incontrato gente speciale, grandi professionisti e uomini strepitosi, in questi casi c'è sempre un po' di commozione. Mi è dispiaciuto non fare bene in questi 2 anni, la moto non è cambiata molto a parte il fattoche il motore 1000 va più forte del motore 800 ".

"Martedì però ci saranno i test e sarà interessante capire quanto sono in grado di andare forte sulla M1 dopo due anni così tortuosi. La Yamaha è riuscita ad avere prestazioni eccezionali anche in fondo al rettilineo. Mi sento in forma, Mi aspetto di vedere come mi sento in sella, come riuscirò a frenare, la tenuta in curva, aspetti che sono stati il mio punto di forza con la Yamaha e che invece non lo sono state con la Ducati".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018