Excite

Roland Garros 2015: Serena Williams regina di Parigi

  • Getty Images

Serena Williams ha vinto l’edizione 2015 del Roland Garros. La notizia in sé, probabilmente, non sorprenderà nessuno. Il ventesimo titolo del Grande Slam, Steffi Graf ne ha vinti ventidue, è stato uno dei più difficili da agguantare per la minore delle sorelle Williams. L’americana ha faticato molto più delle proverbiali sette camicie per avere la meglio di Lucie Safarova. Lo score finale è 6-3, 6-7, 6-2. Una finale che gli appassionati di tennis non dimenticheranno facilmente.

Per tutto il primo set e una parte del secondo si è assistito ad una sorta di monologo tennistico. Serena Williams ha dominato il campo in lungo e in largo. Nel primo parziale ha piazzato il break al quarto gioco e poi è andata avanti a velocità da crociera per chiudere il parziale con il punteggio di sei giochi a tre. Colpi potenti, avversaria impotente. Un film già visto.

Guarda le news del tabellone maschile

Nel secondo set l’americana si è issata fino al 4-1 con due break di vantaggio. Gli addetti alla cerimonia stavano già preparando il palchetto e la coppa da consegnare alla vincitrice quando Lucie Safarova ha cambiato volto alla partita. La ceca, numero tredici al mondo e senza vittorie in tornei di rilievo, ha cominciato a spostare la Williams da un lato all’altro del campo.

Guarda l'Intervista a Serena Williams

Servizio profondo, conclusioni decise sia di dritto che di rovescio. Gli spettatori hanno cominciato a fare il tifo per la simpatica perdente, un classico, che però nel giro di qualche game si è trasformata in una seria pretendente al titolo. Quattro game consecutivi e si va sul 5-4 Safarova. La Williams reagisce e piazza un 2-0 capace di stendere gente molto più quotata della tennista ceca. Break e controbreak e, invece, si va al tie-break.

Guarda il colpo spettacolare di Fognini contro Nadal

La ceca lo gioca splendidamente e incamera il secondo set. Nel terzo set comincia come un’indiavolata e si porta sul 2-0 in un battibaleno. Serena Williams, che ha avuto problemi fisici per tutta la seconda settimana del torneo, è messa all’angolo. Da brava tigre reagisce e ribalta la partita infilando sei combattutissimi game consecutivi e alzando le braccia al cielo. Per la Safarova, forse, è passata l’occasione della vita, ma di sicuro l’ha giocata come meglio non poteva.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018