Excite

Rossi sta bene e ad Indy darà battaglia

Un Gran Premio speciale quello di Indianapolis, un circuito che per ora in Moto Gp vede solo due nomi nel suo albo d’oro, Valentino Rossi nel 2008 e Jorge Lorenzo nel 2009, ma un circuito che al Dottore diviso tra la Yamaha, ormai ex, e la Ducati, nuovo amore, ha sempre ispirato sogni di mezza estate.

Indianapolis è un posto speciale per me - commenta Valentino già sbarcato negli Usa - è sempre divertente correre negli States e questa è una pista sorprendente. Ricordo ancora la vittoria del 2008, sotto l'uragano, anche se non sono sicuro di voler ripetere quell'esperienza'.

Non c’è solo la Ducati a cui pensare ma anche ad un fisico che fortunatamente ogni giorno risponde sempre meglio: ‘Quest'anno arriviamo in una situazione diversa dallo scorso anno - continua il centauro di Tavullia - io non sono al 100% ma mi sento più forte ogni giorno che passa, anche se nel Mondiale ormai sono quinto. Brno? La gara è stata al di sotto delle aspettative ma il test ci ha aiutato a capire cosa è andato storto e siamo quindi fiduciosi che potremo essere di nuovo in buona forma a Indy’.

Certo però le condizioni rimangono quelle che sono e raggiungere la vittoria è un’impresa che sembra impossibile anche lui, a questo punto della stagione anche un podio andrebbe benissimo: ‘Vorrei ripetere quanto di buono già fatto in America quest'anno, a Laguna Seca - conclude Rossi - ho ottimi ricordi dell'America, lo scorso mese a Laguna e anche gli anni passati a Indy’… e allora chissà, in ogni caso quando si parla di Valentino tutto diventa possibile.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019