Excite

Rugby 6 Nazioni, l’Italia crolla a Twickenham contro l'Inghilterra

Comincia malissimo l’avventura azzurra nel Sei Nazioni e c’è già chi in Irlanda scommette che il cucchiaio di legno andrà all’Italia con zero vittorie. L’Italia di Nick Mallet, che a causa di alcune assenze importanti schierava Mauro Bergamasco nella posizione di mediano di mischia, incassa un secco 36-11 in una partita nettamente dominata dall’Inghilterra, in meta già solo dopo due minuti.

I padroni di casa con 5 mete, rispettivamente di Andy Goode (2'), Harry Ellis (17' e 55'), Riki Flutey (28') e Mark Cueto (78') , e ancora Goode che ha convertito 4 segnature e ha trasformato 1 piazzato (34')porta a casa una vittoria facile. Per l'Italia i pochi punti sono arrivati dai piedi di Luke McLean ha trasformato 2 piazzati (33' e 39') e da Mirko Bergamasco ha realizzato l'unica meta azzurra (71').

Il Times dopo la pessima prova azzurra non le manda alla nostra Nazionale e lo stesso fa Jonathan Davies, leggenda del rugby gallese “Mauro Bergamasco, crudelmente gettato da Mallett nella posizione di mediano di mischia ha vissuto un pomeriggio da incubo. Ci ha regalato tre mete ed è stato protagonista della peggior prestazione nella storia del rugby”. Le critiche piovono non solo su Bergamasco ma appunto anche sull’allenatore Nick Mallet messo pesantemente sotto accusa anche dall'esperto di palla ovale della Bbc Ben Dirs per i suoi “esperimenti folli”.

“Nel primo tempo abbiamo sofferto in mediana, abbiamo sbagliato nella trasmissione del pallone - ha commentato il capitano azzurro Sergio Parisse - e tutti ci prendiamo le nostre responsabilità. Nel secondo tempo è andata meglio, abbiamo fatto anche buone cose: proprio da queste dovremo ripartire, dobbiamo lavorare per fare meglio con l'Irlanda”.

Intanto nella sfida di domenica il Galles ha battuto la Scozia per 26-13 nella partita di Edimburgo, vittoria che ha permesso ai detentori del trofeo di raggiungere in testa alla classifica provvisoria Inghilterra e Irlanda che si erano imposte ieri rispettivamente su Italia e Francia nella giornata inaugurale. Ora l’Italia deve pensare solo al 15 febbraio, quando al Flaminio di Roma arriverà l’Irlanda.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017