Excite

Rugby, l’Italia è pronta per la Scozia

Con tutta probabilità nella sfida contro la Scozia che si disputerà a Roma sabato, incontro valido per il 6 Nazioni, Nick Mallet confermerà il XV che ha si perso contro l’Inghilterra, ma che ha lottato come un leone sin dall’inizio.

Recuperato Carlo Del Fava, dopo l’intervento di artroscopia al ginocchio, probabilmente resterà almeno all’inizio in panchina perché pare che Mallet sia intenzionato a schierare il duo Bortolami-Geldenhuys, ma oltre alla formazione il coach dei trequarti Alessandro Troncon ha la ricetta per la vittoria: ‘l’Italia dovrà pensare a giocare una bella partita e crescere ancora, il risultato, poi, sarà la conseguenza di quello che si sarà fatto in campo’. Continua: ‘Non siamo noi i favoriti, non lo siamo contro nessuna squadra del 6 Nazioni, visto che nel ranking ci sono tutte davanti. Noi stiamo lavorando per cercare di arrivare a giocare in modo sempre più competitivo. L'aspetto nel quale stiamo riuscendo meglio è la presa di responsabilità di ciascun giocatore: c'è una piccola evoluzione positiva nella loro capacità di comprendere le varie situazioni’.

La Scozia è un avversario davvero forte: ‘È una squadra che cerca di giocare, produce molto volume di gioco, a volte è efficace, altre meno’ conclude Troncon, e della sua stessa opinione è il coach degli avanti Carlo Orlandi: ‘Giocano anche troppo e questo può andare a scapito dell'efficacia. Noi con l'Inghilterra (12-17) abbiamo giocato alla pari fino alla fine, non nego di essermi anche aspettato un lampo da parte di uno dei nostri e vincere. Loro con il Galles (24-31) hanno perso una partita che avevano già vinto, forse saranno più arrabbiati’.

Domani la rosa verrà ridotta da 30 a 24 elementi, i 6 esclusi raggiungeranno il gruppo della Nazionale A in ritiro a Biella in vista dell'impegno di venerdì contro la Scozia A.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018