Excite

Rugby, male con l’Irlanda, pensiero all’Inghilterra

Giudizio decisamente negativo per l’esordio nel 6 Nazioni dell’Italia contro l’Irlanda, sì forte, ma non imprendibile. Eppure il campo ha parlato ed il 29-11, ed infondo alla fine è stato confermato un po’ tutto quello che già si sapeva, buono e meno buono: bene la difesa, mischia così così anche se colpevole di alcune irregolarità punite da calci, male le soluzioni in attacco e poco efficaci i calci di spostamento.

Nick Mallet non è soddisfatto, soprattutto a causa dei troppi errori in touche dove però le giocate irlandesi sono sempre fenomenali, ed i falli in mischia ordinata puniti regolarmente dall’arbitro; ma la questione più preoccupante riguarda appunto la mischia, uno dei nostri reparti più forti, letteralmente sbriciolatasi sotto i colpi irlandesi.

La nostra touche non ha funzionato bene. Abbiamo sbagliato troppi lanci e non siamo riusciti mai a essere precisi e a mettere pressione all’Irlanda’ ha detto Mallet ai microfoni di Sky Sport, ‘anche in mischia abbiamo preso troppi calci e alcuni non mi hanno convinto. Dal punto di vista della disciplina dobbiamo migliorare’.

Anche gli avanti non mi sono piaciuti’ conclude il ct che ha parole positive solo per la difesa: ‘Nella ripresa abbiamo avuto una difesa di qualità. Gli irlandesi hanno avuto il possesso per almeno l’ottanta per cento e potevamo incassare altre due o tre mete. Ma abbiamo tenuto’.

Ovviamente ora c’è da alzare la testa e pensare all’Inghilterra, la prossima avversaria che l’Italia ospiterà domenica prossima al Flaminio di Roma. ‘Adesso sarà fondamentale lavorare per la sfida con l’Inghilterra e migliorare prima di tutto in touche’.

Della stessa opinione dell’allenatore anche il capitano Leonardo Ghiraldini: ‘Sapevamo che loro sono abili nella rimessa laterale. Noi siamo stati lenti nel gestirla. Anche dalla mischia ci aspettavano di più e invece abbiamo preso troppi calci contro’ – errori da evitare contro l’Inghilterra - 'Manteniamo le cose buone che abbiamo fatto, come la difesa nel secondo tempo, ora ci dobbiamo mettere subito al lavoro per riguardare gli errori fatti e cercare di evitarli in futuro’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017