Excite

Rugby sesso e orge, si confessa dopo il sesso coi giocatori

Sesso di gruppo e alcool. Questa è l’immagine shock del rubgy australiano rivelata da una donna che, all’epoca di 19 anni (era il 2002) partecipò ad un’orgia, ed ebbe 6 rapporti sessuali con altrettanti giocatori della squadra Cronulla Sharks di Sydney appartenete alla Rugby League, il rugby professionistico a 13, variante dello sport tradizionale molto diffuso in Oceania.

Ciò che fa scalpore, oltre al fatto in sé stesso, è come a seguito delle rivelazioni della ragazza identificata con il nome di Clare, sia emerso un mondo ai più sconosciuto, fatto di radicate regole non scritte nel mondo del rugby, regole che parlano di condivisione della stessa donna per aumentare lo spirito di squadra nel più totale spirito di omertà e protezione dei compagni.

La donna, che ha comunque consumato i rapporti sessuali in un hotel di Christchurch in Nuova Zelanda di sua spontanea volontà ora si è pentita, e ha deciso di rivelare tutto al mondo attraverso “Four Corners” , un programma trasmesso dall'emittente televisiva di stato Abc, a suo parere per portare a conoscenza delle mogli dei giocatori queste pratiche: "C'era una fila di uomini davanti al letto e avevo mani dappertutto – comincia così la confessione di Clare - contemporaneamente, c'erano giocatori che si masturbavano assistendo alla scena -. Se avessi una pistola li ucciderei ora. Sono disgustosi, li vorrei morti".

5 giorni dopo l’accaduto la ragazza si rivolse alle forze dell’ordine, ma nessuno fu ovviamente incriminato perché la ragazza consumò i rapporti di sua spontanea volontà, nessuno la obbligò, e fu dunque etichettata come una "giovane, ingenua e che stava diventando adulta". Ciò nonostante a 7 anni dall’accaduto la verità è emersa, gettando il panico nelle famiglie dei giocatori coinvolti, tra i quali l'ex giocatore e presentatore sportivo televisivo Matthew Jones, che ha dichiarato: “La mia famiglia è angosciata e imbarazzata".

Il direttore esecutivo della Lega, David Gallop, in nome del rugby australiano, ha presentato scuse formali, per questo e tutti gli atti simili avvenuti, spigando però allo stesso tempo come "tutti i giocatori devono accettare le necessità di cambiare atteggiamento verso le donne, oppure uscire dal gioco".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017