Excite

Sanzo, un bronzo che non soddisfa

Chissà cosa sarà passato nella mente di Salvatore Sanzo, fiorettista pisano, quando il suo avversario Zhu si è portato ad una stoccata dalla conquista del bronzo, sul 14-12: sta di fatto che tutta la delusione e la rabbia per una semifinale persa malamente contro il giapponese Ota, si sono riversate negli assalti finali dell'azzurro che è riuscito a rimontare conquistando la medaglia di bronzo.

Un metallo prezioso, ma non abbastanza per un Sanzo arrivato in Cina con la voglia e la consapevolezza di puntare all'oro. Ancora una volta la squadra azzurra ha polemizzato con gli arbitraggi internazionali, colpevoli a loro vedere, di voler fermare lo strapotere della scherma azzurra.

La gara di Sanzo contro il padrone di casa Zhu, sostenuto dai suoi tifosi, è stata inizialmente perfetta: stoccate precise che hanno lasciato il cinese inerme ed incapace di reagire. Il punteggio dei primi 3 minuti di gara rispecchia lo strapotere italiano, un 5-1 netto che è stato, però, ribaltato nella seconda frazione dove Zhu ha sfruttato la sua maggiore velocità per mettere in difficoltà Sanzo, visibilmente innervosito.

Il fiorettista cinese si è portato in vantaggio a più riprese, fino al 14-12 che poteva regalargli la medaglia. Ma si sa, non si scherza con l'orgoglio di un leone, seppur ferito e l'esultanza finale di Sanzo, molto contenuta, riflette perfettamente lo stato d'animo del 33enne campione toscano.

 (foto LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017