Excite

Scacchi-pugilato, il campione è italiano

Ennesimo eroe italiano celebrato all’estero, e questa volta a farci i complimenti è nientemeno che il Times. Lui si chiama Gianluca Sirci, detto "Il Dottore", lo sport il "chess-boxing", tradotto scacchi-pugilato. Una disciplina tutta nuova, o meglio nata nel 2003 e sempre secondo il quotidiano quella con la maggior diffusione nel minor lasso di tempo, nella quale vince chi manda al tappeto l’avversario o chi per primo effettua una scacco matto.

Le gare, come quella vinta dal nostro italiano appunto contro Andy Costello, detto "The Rock" in un’arena londinese, si svolgono su di un ring. Si parte con un round di pugilato, poi al suono della campanella viene posto un tavolino con una scacchiera a centro ring e si effettua un secondo round a scacchi: e così via fino a che uno dei due non perde in una o nell’altra disciplina.

Una follia? Forse, ma una follia nella quale il nostro Dottore, che poi è un dottore davvero dato che nel campo è noto anche per la sua preparazione culturale, esperto di ecotossicologia e Direttore di un Laboratorio Biochimico, è un fenomeno davvero. 37 anni, è stato tra le altre cose Campione Italiano Universitario di pugilato per tre anni di fila, tentando anche la strada nel professionismo prima di scoprire il chess-boxing: chissà che prima o poi anche questa diventi una disciplina olimpica…

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017