Excite

Schiavone e Pennetta sfidano le Williams a Milano

Il 3 dicembre sarà una data importante per il tennis mondiale, una data nella quale si scontreranno per un match evento Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, le due migliori tenniste azzurre, contro Serena e Venus Williams, le due sorelle statunitensi che non hanno bisogno di presentazioni.

Roland Garros 2010: Il successo della Schiavone, le foto

E allora la parola subito a Francesca, la leonessa di Milano che giocherà in casa in questo giorno speciale e che racconta così le due sorelle ed il mondo che le circonda: ‘Le sorelle Williams? Persone splendide ma non facili, non sono 'easy'. Decidono loro quando darti confidenza. Sono ragazze dolcissime e molto disponibili. Ma vivono nel loro mondo, hanno un entourage molto vasto che chiede loro tantissime cose’.

Roland Garros 2011: la Schiavone Ko in finale con Li Na, le foto

Il match si svolgerà al Forum di Assago, che ci si aspetta strapieno per l’evento (attesi 12mila spettatori), come si attende quando in campo si ritrovano i vertici del tennis internazionale, un tennis ricco e perché no anche viziato: ‘Difficile che siano loro a cercarti, semmai è il contrario - continua pungente la Schiavone -. Ma posso garantire che quando si parla con loro si parla spesso di Italia’.

Già un amore per il nostro paese che e la sua Milano che Francesca non dimentica nonostante i tanti impegni: ‘Questa è ancora casa mia, e anche se tornare qui è sempre più difficile per via dei molti impegni, è bello. Soprattutto ora, capisci chi sei e quali sono le tue radici. La mia città mi ha dato tantissimo perché sono molto apprezzata per quello che sono e non solo per quello che faccio’. E poi naturalmente un match da giocare con Flavia Pennetta: ‘Con Flavia siamo cresciute insieme, siamo di stimolo una all'altra è normale che ci sia competizione, ma è una competizione sana e sono contenta che si sia ripresa dall'infortunio. Poi siamo molto diverse nei gusti, io sono simpatica e lei antipatica’, conclude scherzando.

Infine una battuta sulla sua stagione, decisamente positiva anche se con un piccolo neo, la finale del Roland Garros persa contro la cinese Li Na: ‘Sono più delusa dalla finale persa del Roland Garros dalla Li Na, ma anche a Flushing Meadows. Il nostro è uno sport in cui si vince e si perde, l'importante è come si perde. L'attuale obiettivo è raggiungere il Master, le possibilità sono poche ma io ho deciso di tentarci: ora vado a giocare in Asia’.

E poi Milano…

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019