Excite

Schiavone in semifinale a Bruxelles, ora c’è la Wozniacki

Non c’è modo migliore di prepararsi al Roland Garros se non che vincere a Bruxelles, torneo Wta da 618.000 dollari di montepremi, e buon antipasto in vista dell’appuntamento più importate della stagione, più che altro per le aspettative che ci sono dopo lo scorso anno.

Il successo di Francesca Schiavone nel Roland Garros 2010

E allora anche Bruxelles diventa un campo di prova importante, non tanto per quello che si è visto fin’ora, infatti centrare le semifinali battendo 6-2 6-3 sulla giapponese Ayumi Morita non era cosa impossibile (la Schiavone partiva come 3° testa di serie e 5 in classifica Wta), ma il bello arriva adesso perché di fronte ci sarà la numero 1 del mondo, Caroline Wozniacki, recentemente sconfitta dalla russa Maria Sharapova e dalla tedesca Julia Goerges, mentre nell’altra semifinale sfida tra la russa Vera Zvonareva e la cinese Shuai Peng, quyale banco di prova migliore?.

Francesca Schiavone sexy su ‘Chi’

Sarà bello ed emozionante tornare a Parigi – racconta Francesca Schiavone - ho provato a non pensarci troppo, ma amo far divertire il pubblico e naturalmente giocherò per vincere’. Da quel giorno di cose ne sono cambiate, innanzitutto il salto in classifica (da n° 20 a n° 4), ora però che il successo svanisce è il momento di conferme perché altrimenti lì in alto si dura poco: ‘So che posso giocare meglio, ma ho bisogno di maggior concentrazione - spiega la Schiavone -. Quest'anno ho scelto di giocare meno, dribblando i tornei minori per concentrarmi sull'allenamento. Sto lavorando su un nuovo tennis fatto di servizio e un modo di giocare più intelligente e istintivo. Si può, si deve sempre migliorare’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020