Excite

Innerhofer torna a casa dopo i Mondiali: ‘Ancora non ci credo’

Dopo l’oro, il bronzo e l’argento (questo l’ordine delle medaglie) conquistate ai Mondiali di sci di Garmish, Christof Innerhofer ritorna a casa e, smaltita l’emozione, e probabilmente anche la sbornia, fa il punto della situazione su cosa è successo, cosa è cambiato e soprattutto cosa dovrà cambiare d'ora in poi.

Credo che ci metterò ancora un po' a capire quello che realmente è successo qui a Garmisch - dice Innerhofer -. E' stata una settimana magnifica, incredibile. Domani torno a casa per un po' di riposo e di festa in paese. E poi via per le ultime gare di coppa del mondo: voglio chiudere bene la stagione. Poi, per il futuro, si vedrà’; queste le prime parole dell’eroe dei Mondiali che insieme a Peter Fill, medaglia di bronzo nella Supercombinata, si è diviso tra festeggiamenti ed interviste.

Ora c’è una scelta importante nell’aria dicevamo, capire se diventare uno di quei sciatori polivalenti che come Svindal e Kostelic, per intenderci la gente che punta alla Coppa del Mondo, oppure rimanere nella velocità e nella Supercombinata lasciando perdere Slalom Speciale e Gigante: ‘Bisogna pensarci bene, valutare tutto esattamente. Anche perché due stagioni fa, dopo la mia vittoria a Bormio e un podio in supercombinata, si era cominciato a programmare per me un futuro da polivalente. Le cose, invece, l'anno scorso non sono andate bene. Insomma, bisogna vedere se insistere sullo slalom comporterà o meno una perdita di rendimento in discesa e supergigante’.

Insomma tanto su cui riflettere ma con la consapevolezza che questi Mondiali hanno dimostrato qualcosa, che cosa ora tocca ad Innerhofer scoprirlo.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019