Excite

Week-end da sogno per gli azzurri degli sport invernali

Grande week-end sulla neve e sul ghiaccio per i colori azzurri dove non sono poche le soddisfazioni che hanno travolto gli amanti degli sport invernali. Cominciamo, andando per ordine cronologico, con la discesa libera di Chamonix valida per la Coppa del Mondo di sci alpino, dove l’azzurro Dominik Paris ha centrato uno stupendo 2° posto in 1'59’’58, dietro solo all’imprendibile Didier Cuche, ma precedendo l'austriaco Klaus Kroell.

Non mi aspettavo di arrivare così avanti, ero partito per un piazzamento nei dieci - racconta l’unico azzurro ad aver fatto risultato -. Però stavolta sono stato capace di dare gas ai miei sci, di cambiare veramente marcia. Finora avevo avuto problemi a trovare il ritmo giusto, l'ho trovato proprio nel momento più importante della stagione, a pochi giorni dai Mondiali’.

Di rimonta invece e di grande forza è la prova di Carolina Kostner che dopo due scivoloni con caduta nella prima giornata degli Europei di Pattinaggio di Figura di Berna 2011, il secondo giorno con un programma libero bellissimo ed eseguito perfettamente ha recuperato 4 posizioni portandosi a casa l’argento con il punteggio di 168.54 dietro solo alla svizzera Sarah Meier (170.60): rimane solo il dispiacere le cadute poiché l’oro qui non glielo toglieva nessuno.

E’ un podio a cui non pensavo – spiega a a Sky Sport - Era un'impresa abbastanza difficile, non volevo pensarci e preferivo pensare solo a essere serena e tranquilla, è così che pattino al meglio. Ieri il ho fatto un po' di casino sono caduta due volte, ero sorpresa perché gli allenamenti andavano bene, non sapevo spiegarmi il perché e tutto questo mi ha reso insicura. Ma stamattina, quando mi sono svegliata, mi sono detta che oggi era una giornata nuova ed è andato tutto bene’.

Ed infine l’immortale Armin Zoeggeler che ha conquistato il suo 6° titolo mondiale a Cesana Pariol. L’azzurro chiude al 2° posto la prima manche ma nella poi nella seconda mette la quinta e si lascia alle spalle i tedeschi Felix Loch e Andi Langenhan. Cresce così a dismisura il palmares dell’atleta più titolato d’Italia: 2 titoli olimpici, 6 mondiali, 9 Coppe del mondo assolute e 53 vittorie in Coppa del mondo.

E' una vittoria speciale – ha commentato il re dello slittino - Non è mai facile vincere in casa, la pressione mediatica è sempre molto forte e tutti si aspettano sempre il massimo risultato. Io sono riuscito a rimanere concentrato e a preparare bene la gara. Continuerò la mia carriera fino al 2012, poi valuterò la mia situazione fisica e la mia competitività e deciderò cosa fare nel futuro. Ogni anno che passa io invecchio e la concorrenza è sempre più forte. So che sarà sempre più difficile per me vincere, ma ho ancora voglia di farlo e finchè mi sento così continuerò’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020