Excite

Sia Boston che Lakers sul 2-0! Gasol infiamma Los Angeles

Dopo il secondo importantissimo successo nella serie di finale di Eastern Conference di Boston su Orlando (95-92), che fissa la serie sul 2-0 per i Celtics, nella notte anche i Lakers hanno strappato il secondo punto ai Phoenix Suns, portandosi a casa il 2-0 ma soprattutto la consapevolezza che con Bryant e Gasol che giocano così ci vorrebbe davvero un miracolo per Nash e compagni per vincere questa finale.

Si perché se in gara 1 Bryant aveva praticamente affondato da solo con 40 punti i Suns, oggi ha vestito i panni dell’assist-man, soprattutto nei confronti della stella spagnola che così va a referto con 29 punti mentre Kobe fa segnare 13 assist che alla fine vogliono dire 124-112 e 2-0 con tanti saluti. C’è però da dirla tutta perché in Suns questa volta avevano preparato la partita molto bene, raddoppi si Bryant in primis, quello che è venuta meno è stata l’attenzione sul verniciato dove un po’ tutti i Lakers riuscivano a trovare spazi per piazzarla dentro, soprattutto uno: ‘Avere Gasol in mezzo all’area rende le cose molto più facili - commenta Kobe a fine partita - è un giocatore che riesce a finire bene. Siamo molto versatili contro le squadre che raddoppiano e difendono a zona, come Phoenix’.

Dall’altra parte Steve Nash non si vuole dare per vinto, aver raggiunto questo traguardo è importantissimo ed ora serve un grande sforzo, seppur battere questi Lakers possa sembrare impossibile: ‘Questa notte abbiamo segnato molto, ma quando i nostri avversari realizzano più di 120 punti, allora diventa difficile anche per il nostro attacco. Se vogliamo batterli, dobbiamo trovare il modo per frenarli’.

foto: nba.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019