Excite

Silverstone è di Lorenzo, secondo il Dovi davanti a Spies

Lorenzo vola sul tracciato del GP di Gran Bretagna classe MotoGP naturalmente, prendendosi la testa della gara e letteralmente dominando la pista di Silverstone che gli sembra cucita addosso come un vestito nuovo. Ma la cosa non stupisce più di tanto dato che con Pedrosa dolorante dopo la caduta bruttissima di ieri e Stoner che parte infondo, Lorenzo era l’indiziato n°1 alla vittoria con Rossi fuori dal Mondiale, stupisce invece, anzi strabilia, Ben Spies finalmente e meritamente al terzo gradino del podio dietro ad un sempre più forte Andrea Dovizioso.

Guarda le foto più belle del Gp di Silverstone

Certo che differenza tra la moto di Lorenzo e tutti gli altri. Almeno 10 secondi di distacco all’arrivo tra lo spagnolo e Dovizioso il quale ha lottato come un leone per tutta la gara con De Puniet davvero in gran forma e anche con Haiden, sempre più a suo agio sulla Ducati, ma alla fine è proprio l’americano ducatista a farsi infilare dall’altro fenomeno della Moto Gp che sarà, Ben Spies che in questa categoria più ci corre e più gli piace.

Naturalmente felice Jorge Lorenzo a fine gara: ‘Abbiamo fatto solo cinque gare ma ne mancano ancora 13. Abbiamo un grande distacco e siamo convinti che quest'anno si vince facendo molti punti, ma non abbiamo ancora vinto il mondiale. Il clima è positivo, con tre vittorie su cinque e due secondi posti. Ma il motore manca ancora un po' di potenza rispetto a Honda e Ducati. Gli altri stanno lavorando molto e sono vicini e quindi dobbiamo lavorare molto anche noi’.

Soddisfatto anche Dovizioso che davvero più di così non poteva fare: ‘Sono contento perché correvamo su una pista nuova - ha detto il forlivese della Honda - ho un po' amministrato la gara perché Lorenzo teneva un ritmo purtroppo per me inavvicinabile. Lui è stato bravo a prendere subito la prima posizione quando era difficile superare con le gomme fredde. Quando ho visto che arrivavano da dietro ho spinto per tenere il secondo posto. Ora siamo secondi in campionato e quindi è una buona stagione ma dobbiamo provare ad andare più forte’.

Nel Mondiale Jorge ha ora 115 punti dopo 5 GP, 37 in più di Dovizioso che lo segue in questa mission impossibile di attaccare il titolo mondiale, attacco che dovrà partire già sabato prossimo ad Assen.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019