Excite

Sochi 2014, Maze-Gisin, oro ex-aequo: prima volta ai Giochi invernali. Video

  • Getty Images

I giochi di Sochi 2014 entrano nella storia perché per la prima volta una gara Olimpica invernale ha assegnato un oro ex aequo. Lo hanno conquistato nella discesa femminile la svizzera Dominique Gisin e la slovena Tina Maze, entrambe bravissime a fermare il crono su 1.41.57. Peccato per l'italiana Daniela Merighetti, quarta ad appena 17 centesimi dal bronzo agguantato da un'altra atleta elvetica, Lara Gut.

Soddisfazione e riscatto per Tina Maze (nel suo staff lo skyman italiano Andrea Vianello, in passato al lavoro per Alberto Tomba) e Dominique Gisin.

La slovena, 31 anni a maggio, dopo aver dominato la scorsa stagione conquistando la coppa del mondo, aveva iniziato in maniera pessima il 2014, confermando il momento no a Sochi, dove qualche giorno fa era giunta solo quarta nella combinata.

Immensa gioia anche per Dominique Gisin, 28 anni (ne compirà 29 a giugno). Finita sul tetto olimpico al culmine di una carriera decennale vessata dagli infortuni.

I PRECEDENTI - Mai nella storia Olimpica era stato assegnato un oro alla pari, al massimo tre argenti.

Caso capitato a Innsbruck '64 (la francese Christine Goitschel e l'americana Jean Saubert nel gigante femminile), ad Albertville '92 (la statunitense Diane Roffe e l'austriaca Anita Wachter, ancora nel gigante femminile) ed a Nagano '98 (Didier Cuche e Hans Knauss nel super G maschile)

Per trovare un oro ex-aequo nello sci alpino bisogna lasciare le Olimpiadi e scavare nella storia della coppa del mondo: a Vail-Beaver Creek 1999 ecco Hermann Maier e Lasse Kjus appaiati al primo posto nel superG maschile.

TINA MAZE E DOMINIQUE GISIN CONQUISTANO L'ORO EX AEQUO,IL VIDEO

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018