Excite

Sochi 2014, Putin: porte aperte a sportivi e visitarori gay

  • Getty Images

Le polemiche non si placano e allora ci pensa lo stesso presidente russo a metterle a tacere: la Russia è pronta a ricevere visitatori e sportivi di qualunque orientamento sessuale alle imminenti Olimpiadi invernali di Sochi. Parola di Vladimir Putin, intervistato oggi da tv russe e straniere.

"Le persone - ha detto Putin, criticato in occidente per una controversa legge sulla 'propaganda gay' - hanno orientamenti sessuali differenti. Noi accoglieremo tutti gli sportivi e tutti i visitatori ai Giochi".

Il presidente russo ha poi minimizzato l'assenza di alcuni leader occidentali all'inaugurazione dei Giochi, al via il prossimo 7 febbraio."Certi capi di Stato e di governo non hanno assolutamente l'abitudine di andare all'inaugurazione" delle Olimpiadi, ha tagliato corto il leader del Cremlino a proposito del forfait di diversi leader, ricordando come spesso non partecipino in effetti di persona a eventi analoghi. "A mio parere - ha aggiunto Putin - Sochi resta una buona occasione per incontrarsi e discutere di alcune cose, ma d'altra parte non voglio mescolare lo sport con la politica".

Nel frattempo ieri un uomo è stato fermato dalla polizia in Russia dopo aver mostrato la bandiera arcobaleno, simbolo dei movimenti per i diritti dei gay, al passaggio della torcia olimpica a Voronezh, 500 km a nord di Sochi. Secondo quanto riportato dalla Nbc americana, l'attivista, Pavel Lebedev, in un'intervista telefonica ha detto che "ospitare i Giochi qui contraddice i principi fondamentali delle Olimpiadi, ossia coltivare la tolleranza".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019