Excite

Soldini e D’Alì continuano, ma che notte d’inferno!

Continua la Solidaire du Chocolat nella quale è impegnato anche il nostro skipper azzurro più celebre, Giovanni Soldini insieme a Pietro D'alì. La notte appena trascorsa, come ci racconta lui stesso nei pochi minuti nei quali è riuscito ad usare il telefono satellitare, è stata terribile: raffiche di vento ad 80 nodi e onde alte più di dieci metri, un inferno d’acqua.

"Abbiamo passato il fronte" racconta Soldini, ma la situazione non è comunque delle migliore dato che le onde rimangono alte ed il vento soffia in media a 25 nodi: "E' stata una brutta notte, con ventone e mare veramente forte. Ma niente di nuovo ce lo aspettavamo in questo momento dell'anno è così. L'opzione sud non siamo riusciti a seguirla fino alla fine, la depressione ci ha ritardato più del previsto e rischiavamo di non passare capo Finisterre. Io e Pietro abbiamo avuto una notte molto difficile, siamo stati tutti e due sempre fuori e siamo abbastanza sfiniti ma la barca è a posto. Continuiamo a fare la nostra rotta verso Sud. Stiamo facendo rotta verso il Portogallo. E ci prepariamo per una violenta depressione secondaria in arrivo domani, che dovrebbe essere però più piccola di quella che abbiamo appena superato".

36 ore dopo la partenza di Soldini e D’Alì il Golfo di Biscaglia è divenuto un vero e proprio disastro, investito da una forte depressione che ha causato onde alte come palazzi e un mare formato e incrociato da raffiche di vento in media intorno ai 50/60 nodi, tanto che abbiamo già i primi due ritiri: Les Conquérants de Normandie (Lepesqueux-Monnet) e Jardin Bio (Parnaudeau-Maslard), ma gli italiani continuano l’inseguimento, sono undicesimi a circa 40 km dalla prima imbarcazione.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017