Excite

Staffetta 4x100, quarte nelle braccia di Federica Pellegrini

L’Italia non ce la fa, quarto posto nella staffetta 4x200, tutto nelle gambe e nelle braccia di Federica Pellegrini. Purtroppo non abbiamo raggiunto il podio occupato nella sua posizione più alta dalla squadra cinese, incredibile e imprendibile davanti a Stati Uniti e Gran Bretagna.

Parte per prima nelle fila azzurre Renata Fabiola Spagnolo, che nuota bene i secondi 50 metri dopo una partenza non troppo forte, ma le azzurre sono dietro di un po’ con le statunitensi che si tirano le cinesi e le inglesi. Seconda è poi Alessia Filippi che deve subito cominciare a spingere per cercare di recuperare il gap iniziale, e in parte lo fa, anche se non arriva la prestazione richiesta, come accade anche ad Alice Carpanese, che nonostante ci provi e spinga tantissimo, non riesce a recuperare posizioni, siamo sempre le ultime con la Cina che inizia a spingere lasciando il baratro dietro di sé.

Infine Federica che non si smentisce e da sola guadagna 4 posizioni in 200 metri facendo chiudere l’Italia al quarto posto, ancora una volta con una prestazione incredibile , da marziana, che per poco non corona con un bronzo che avrebba avuto dell'assurdo: il terzo posto era ad un secondo, ed è questo che dispiace più di tutto perché mancava davvero poco…

Dopo la gara Federica è più rilassata dopo le critiche del mattino alle compagne: “Va bene, le terze erano lontane ma in ogni caso va bene. Penso che quello che ho detto stamattina sia servito e sono tutto sommato contenta”.

Anche Renata Spagnolo è più contenta perché il passo era più alto rispetto a quello del mattino: “Mi sono migliorata dalla mattina, peccato sia il quarto posto, ma possiamo solo continuare ad allenarci”; proprio l’allenamento forse è quello che mancava ad Alessia Filippi in questa specialità diversa dai suoi 1500: “Non penso di essere andata benissimo – commenta Alessia -,ho dato tutto, solo che ho lavorato su altri passi e questa gara era difficile, ma va bene così”.

Oltre alla staffetta azzurra giornata di grandi record, primo fra tutti quello del brasiliano Cielo Filho che abbatte il muro dei 47 nei 100 stile libero e soprattutto abbatte i colossi francesi Alain Bernard (47"12) medaglia d'argento e Frederick Bousquet (47"25) bronzo, con lo strepitoso tempo di 46''91.

Vola anche lo statunitense Ryan Lochte che nei 200 misti si prende un oro netto portando a casa anche il nuovo primato del mondo con il tempo di 1'54''10, come fa anche la cinese Zhao Jing nei 50 dorso con il tempo di 27''06, piazzandosi davanti alla tedesca Daniela Samulski (27''23) e alla connazionale Gao Chang in 27''28.

Bene anche gli azzurri Loris Facci ed Edoardo Giorgetti che entrano nei primi otto accedendo di diritto alla finale dei 200 rana che, con tutta probabilità, sarà vinta dall’australiano Christian Sprenger ,già autore dell’ennesimo record del mondo in 2'07"31.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017