Excite

Steve Nash si ritira, il playmaker dei Lakers lascia la NBA dopo diciannove anni

  • Getty Images

Steve Nash ha detto basta. Dopo diciannove anni di NBA il giocatore di basket canadese più forte di tutti i tempi ha deciso di arrendersi ai tanti malanni fisici che lo hanno afflitto, soprattutto alla schiena, negli ultimi anni. Lo ha fatto alla sua maniera con un tweet dal suo profilo Twitter ringraziando i tifosi e tutti quelli che lo hanno seguito in questo lungo viaggio.

Steve Nash è stato uno dei migliori playmaker e passatori degli ultimi trent'anni ed in generale di tutta la storia della NBA. Il numero di assist in carriera, poco più di diecimila, non gli rende giustizia. E' un giocatore che è maturato tardi, ma che ha saputo cambiare il gioco come pochi altri. Il suo periodo d'oro è stato sicuramente quello trascorso con la canotta dei Phoenix Suns, il secondo, quando ha aiutato Mike D'Antoni a plasmare una delle più belle macchine da pallacanestro di sempre.

Leggi le news sul basket

I Suns di Nash, Stoudamire, Marion, Bell e compagni sono stati rivoluzionari. Hanno portato all'eccellenza il concetto di seven seconds or less. Una pallacanestro apparentemente frenetica, fatta di spaziature perfette, di transizione ragionata a mille all'ora e di conclusioni continue. La squadra di D'Antoni adottava una difesa molto aggressiva ed aumentava il numero di possessi offensivi giocando come se l'orologio dei ventiquattro secondi ne avesse solo dieci a disposizione.

Guarda le migliori giocate di Steve Nash

Un basket che, però, non ha prodotto il tanto agognato titolo di campione NBA. I Suns si sono fermati sempre alle finali di conference a causa di avversari troppo forti, arbitri distratti, decisioni cervellotiche e un po' troppi infortuni. Le ha provate tutte Steve Nash ma quell'anello al dito non è proprio riuscito a metterselo. Va ad ingrossare la schiera dei grandissimi che si sono ritirati senza un titolo di campione. Iverson, Barkley e Karl Malone gli faranno buona compagnia.

Leggi le news sugli altri sport

A livello personale Steve Nash ha conquistato due meritatissimi titoli di Mvp ed è stato nominato miglior passatore della NBA per cinque anni. A condire il tutto la presenza ad otto All Star Game e la nomina per tre anni nel quintetto ideale della NBA. Adesso probabilmente potrà dedicarsi alla sua vera passione: il calcio. Magari comprerà la sua squadra del cuore, il Tottenham.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017