Excite

Super Bowl 50: numeri e protagonisti della sfida tra Panthers e Broncos

Questa notte andrà in scena l’evento che ferma gli Stati Uniti. Il Super Bowl numero 50 tra Carolina Panthers e Denver Broncos. Il teatro della sfida che decreterà il campione della NFL è il Levi’s Stadium di Santa Clara in California. Le due squadre sono state le migliori delle rispettive conference, la NFC per i Panthers e la AFC per i Broncos. Lo stadio è la casa dei San Francisco 49ers ed è la prima volta che ospita l’atto conclusivo del campionato.

Sotto i riflettori, come sempre, i due quarterback. I registi dell’attacco. Per i Panthers ci sarà Cam Newton. Ventisei anni, bello come una scultura d'ebano, atletico, mobile, gran corridore oltre che regista sopraffino. Ha vinto il premio come miglior giocatore d’America al College ed ha vinto l’MVP della NFL. Non gli manca niente è un predestinato.

Leggi la storia di Tyson Fury il nuovo campione dei pesi massimi

A guidare i Denver Broncos ci sarà una leggenda di questo sport. Payton Manning, 40 anni a marzo. Sembra l’impiegato che siede dietro lo sportello della vosta banca di fiducia, magari solo un po’ più grosso. Una frattura al collo non gli ha impedito di tornare ad essere uno dei migliori giocatori della lega. Ha già portato i Broncos alla finalissima, ma è stato sconfitto. Questa è la sua ultima occasione per vincere il secondo titolo di campione.

Guarda i migliori spot del Super Bowl

Questi i due principali protagonisti, ma il Super Bowl è un fenomeno che va analizzato tenendo presenti i tanti numeri che lo caratterizzano. Innanzitutto va notato il numero 50. In genere la NFL utilizza i numeri romani, ma il cinquanta, L, avrebbe provocato problemi grafici ed è stato eliminato. Lo show di metà gara, atteso da tutto il mondo, è stato affidato ai Coldplay a cui si affiancheranno altri artisti di grande richiamo.

Rivivi le emozioni della splendida carriera di Valentina Vezzali

Gli investimenti pubblicitari superano la soglia dei 350 milioni di dollari. Uno spot di trenta secondi può arrivare a costare cinque milioni di dollari. Negli ultimi dieci anni il costo di questi spot è aumentato del 75%. Si presume che a guardarli saranno più di 115 milioni di spettatori solo negli Stati Uniti. Per assistere alla sfida dal vivo, i biglietti sono stati letteralmente bruciati pochi minuti dopo essere stati messi in vendita, c’è chi è arrivato a pagare circa 28.000 dollari. Lo stipendio di un anno di un lavoratore di fascia medio bassa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017