Excite

Superbike, ad Imola vincono Haga e Fabrizio

Pubblico delle grandi occasioni a Imola dove è andata in scena la Superbike: oltre 67.000 spettatori hanno goduto dello show delle potenti moto di questa categoria, che non ha risparmiato nulla ai suoi protagonisti. “Sport duro questo, non da fighette come nella Moto Gp” ci ricorda Simoncelli al traguardo di gara 2, e in questa lotta serrata per il titolo ieri è stata l’ora prima di Noriyuki Haga, che vince in Gara 1, e poi di dell'italiano Michel Fabrizio che mette la sua Ducati davanti a tutti nella seconda.

In Gara 1 è Ducati, Haga fa la corsa approfittando di un ben poco ispirato Spies, e come lui fa anche Max Biaggi, davvero in stato di grazia, che sull'Aprilia c’entra un secondo posto che vale moltissimo, specie per il morale, riuscendo a contenere l’americano Spies che alla fine chiude terzo. Simoncelli, che ricordiamo correva con l’Aprila come pilota sostituto ha voglia di fare risultato, anche troppo, cosa che lo porta a scivolare e ad uscire dai giochi, almeno per ora.

Si perché Gara 2 è ancora più bella. Vuoi che a vincere è Michael Fabrizio, un italiano su Ducati a Imola, tanta roba, c’entrando così la prima piazza dopo un duello acceso con Haga, ieri sempre presente. Terzo poi Simoncelli, che dopo essersi preso a sportellate con Biaggi, che chiude quarto, si prende la terza piazza del podio e al traguardo è felice come un bambino a Natale. Quinto posto per l'americano Ben Spies (Yamaha) che ha perso il primato nella classifica generale, infatti ora il primato è di Haga con 391 punti, 3 in più rispetto all'americano.

Fabrizio incontenibile: "Oggi volevo proprio la vittoria in gara. In gara 1 purtroppo ho avuto un problema al braccio e l'ho mancata per poco. In gara 2 ci siamo messi a posto, ho cambiato braccio e ho cambiato Nori e sono riuscito a vincere! Sono contento per il team Ducati Xerox, oggi c'erano tutti i big della Ducati quindi sia Nori ed io abbiamo fatto una bella figura! Sicuramente il contratto per il rinnovo è a posto!".

Anche Noriyuki Haga è soddisfatto, specie perché in cima alla classifica ora c’è lui: "Complimenti a Michael per la vittoria e a Marco per la sua prima volta in Superbike, terzo posto oggi. Per la gara, ho cambiato completamente la moto rispetto gara uno ma abbiamo avuto un po' di problemi. Durante la gara la moto ha iniziato a ballare un po', dopo che Michael mi ha superato ho cercato di riprenderlo ma era oggi era molto veloce e non riuscivo a trovare un punto dove sorpassarlo e poi….ero morto! Penso di aver bisogno di sale, un kilo di sale!".

Marco Simoncelli poi è il più entusiasta della sua esperienza in Superbike: "Se avessi finito la gara tra i primi 5 ero contento. Nella prima gara ero quinto ma sono caduto mentre in questa gara sono partito meglio rispetto alla prima e dopo alcuni giri ho iniziato ad avere un buon ritmo. Nella chicane non volevo passare il mio compagno di squadra ma ho frenato troppo forte e ho pensato o lo prendo e cadiamo o cerco di superarlo e cosi ho fatto. Sono contentissimo, un grande grazie ad Aprilia e al mio team. E' stata una grande esperienza questa per me in Superbike".

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017