Excite

Supercostumi alle Olimpiadi? Deciderà la Fina

Saranno consentiti i costumi miracolosi? Domani, 8 aprile, a Manchester la Federazione mondiale del nuoto (Fédération Internationale de Natation, Fina) si riunirà per decidere cosa fare soprattutto in vista delle Olimpiadi di Pechino.

Ma cosa sono questi costumi miracolosi? Il primo costume-record è il modello Lzr Racer della Speedo, costa 450 euro e consentirebbe il 5 per cento di risparmio di consumo di ossigeno, un guadagno in velocità del 4 per cento e la diminuzione dell'attrito del corpo rispetto al precedente costume del 24 per cento. Il costume Lzr Racer permetterebbe di galleggiare sull'acqua con enormi vantaggi. "Le richieste - ha reso noto la ditta - sono al di sopra delle previsioni ma stiamo facendo di tutto perché gli atleti che ne hanno fatto richiesta possano avere il costume ai prossimi Mondiali di Manchester".

Le altre aziende si sono subito mobilitate e sono pronte a far concorrenza alla Speedo. L'Adidas uscirà presto con un costume, dal costo di 275 euro, che consiste in una serie di fasce 'ancorate' a cosce o spalle che funzionano come molle. La riduzione della vibrazione dei muscoli diminuisce la dispersione di energia. L'Arena ha studiato un costume chiamato Powerskin-R-evolution, costo 399 euro, interamente tagliato in un unico pezzo di stoffa. Il Powerskin-R-evolution è il più leggero di tutti.

Sono tre le possibili decisioni che la Fina potrebbe prendere a Manchester. Bloccare il costume dei record Lzr Racer della Speedo; liberalizzare tutto, quindi anche i modelli prodotti dalle altre aziende; oppure stabilire una moratoria per l'Olimpiade. Sembra però che lo sponsor della Fina sia proprio la Speedo. Non resta quindi che attendere la decisione della Federnuoto internazionale. Al momento i dirigenti internazionali hanno detto: "Aspettiamo fatti nuovi".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017