Excite

Tania Cagnotto, oro a Kazan per la tuffatrice azzurra: prima vittoria all'Italia dopo 40 anni

  • Twitter @Internazionale

Prima medaglia d’oro per l’Italia ai Mondiali di nuoto in Russia, con la tuffatrice Tania Cagnotto sul gradino più alto del podio davanti alle cinesi Shi Tingmao e He Zi, battute grazie ad uno score complessivo di 310,85 punti.

Kazan 2015, il calendario completo dei Mondiali di nuoto in Russia

A Kazan la 30enne atleta delle Fiamme Gialle è riuscita a regolare la concorrenza in virtù di una performance pressoché perfetta dal trampolino di 1 metro, programmata nei minimi particolari insieme al padre commissario tecnico Giorgio Cagnotto, concentrato su questo obiettivo da mesi.

“Un sogno che si realizza” ha commentato a caldo la vincitrice della gara ai microfoni di RaiSport, nascondendo a fatica l’emozione per un trionfo storico che ha mandato lo staff azzurro al “settimo cielo” e mettendosi alle spalle le “strane sensazioni” provate nel corso delle prove eliminatorie prima dell’attesissima finale deiMondiali 2015.

(Tania Cagnotto e Francesca Dallape, stelle azzurre ai Mondiali di nuoto 2015: video)

Tania Cagnotto aveva raccolto una medaglia di bronzo a Shangai nel 2011 e l’argento a Barcellona, ma l’oro ottenuto oggi in Russia sembrava in qualche modo nell’aria per la nuotatrice di Bolzano che “non vedeva l’ora di fare la gara” di Kazan per competere alla pari con le temute rivali cinesi.

All’Italia il successo ai Mondiali nella disciplina dei tuffi mancava esattamente da 42 anni, considerato che risale al 1973 l’ultima affermazione di un atleta azzurro sul trampolino, Klaus Dibiasi seguito due anni dopo da Cali dalla piattaforma, mentre un oro femminile non era mai stato conquistato fino ad ora.

Il medagliere dei campionati di nuoto comincia a tingersi di nuovi colori: buona parte delle speranze per le prossime finali risponde ai nomi di Federica Pellegrini e Filippo Magnini, “cavalli di razza” capaci di farsi largo nelle competizioni più prestigiose, seppur tra alti e bassi. In Russia la rappresentativa azzurra si è presentata con rinnovate ambizioni e il primo posto a Kazan di Tania Cagnotto potrebbe essere di buon auspicio.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018