Excite

Tennis, Gasquet se la cava con un bacio alla cocaina

Una tesi quantomeno anomala, ma che ha convinto il tribunale della Federazione internazionale di tennis a non infliggere una squalifica di un anno al tennista francese Richard Gasquet.

L’atleta era infatti risultato positivo, il 28 marzo scorso, ad un controllo antidoping all'indomani del suo forfait al Torneo di Miami, nel quale era emersa la presenza di cocaina nel suo organismo, e dopo soli due mesi di stop a seguito della vicenda, ha convinto il tribunale che dietro a quella sua positivita’ ci fossero in realta’ soltanto dei baci scambiati in discoteca con una ragazza, Pamela, che ne avrebbe fatto uso.

"Riteniamo che la spiegazione avanzata, cioè quella di una contaminazione involontaria consecutiva a un bacio scambiato con una ragazza che aveva consumato cacaina, sia più plausibile che improbabile - questa la sentenza emessa dai giudici tribunale della Federazione Tim Kerr, Richard McLaren e Mario Zorzoli, alla quale si sono aggiunte parole di stima nei confronti del tennista - non è né un truffatore né un consumatore di droga, una squalifica di 12 mesi sarebbe stata ingiusta e sproporzionata. Al tennista è stata concessa l'attenuante dell'"errore o negligenza non significativa", sentenza che tra l’altro gli consente di riprendere la sua posizione in clasifca Atp ed i soldi vinti nei tornei di Barcellona e Roma.

Anche Gasquet e’ ora decisamente sollevato, e ha commentato con gratitudine la notizia: "giustizia è stata fatta. Non ho mai preso la cocaina" e ha anche dichiarato che andra’ fino in fondo alla propria denuncia presentata nel giugno scorso al procuratore di Parigi per "somministrazione di sostanza nociva che ha minacciato l'integrità fisica o psichica".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017