Excite

Nadal permaloso: dopo l'ultimo ko provoca Djokovic

Tre mazzate una in fila all’altra date a tutti i big : prima la vittoria della Serbia in Coppa Davis, poi il successo agli Australian Open (ko a Federer e Murray), ed infine la vittoria su Nadal agli Indian Wells, ultimo grande risultato di un 3 su 3 che per Novak Djokovic è oro colato ed iniezione di fiducia.

Certo è che la cosa può anche dare un po’ fastidio agli avversari, in primis a Nadal che scopre un lato di sé bello combattivo, cosa che spesso accade quando ti pestano i piedi, specie se a farlo è quel burlone di Nole, amante delle imitazioni e degli scherzi che, fino ad oggi, era sempre rimasto a guardare scannarsi lui e Federer.

E così arriva la punzecchiatura, sagace dopo la sconfitta di Indian Wells appunto, dello spagnolo: ‘Dopo il primo set, mi sono messo a pensare più al servizio che al resto e non ho usato più le gambe, i miei punti erano suoi errori. Adesso Nole sta giocando sulla superficie preferita, ed è in fiducia, vedremo quando perderà la prima volta. Non so se succederà a Miami, a Montecarlo o se non succederà’.

Di tutto risposta Djokovic non si cura di nulla e si gode quanto di buono lo sta sfiorando in questo 2011 delle meraviglie appena iniziato: ‘Gioco, con tanta fiducia, il mio miglior tennis di sempre. Sento bene la palla, la vedo grande come un melone, sono molto concentrato, ed ho un'enorme volontà di vincere ogni match, e spero di continuare così e di aver recuperato a sufficienza per Miami. So che la stagione è molto lunga, e non voglio essere troppo euforico. Nessuno è imbattibile, devi sempre dare il massimo’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019