Excite

Tiro al volo: argento a D'Aniello

Francesco D'Aniello ha vinto la medaglia d'argento nel Double Trap, specialità del tiro al volo, alle Olimpiadi di Pechino. Il tiratore ha chiuso la finale con il secondo punteggio di 141/187. La medaglia d'oro è andata allo statunitense Walton Eller, primo con il punteggio di 145/190. Bronzo al cinese Hu Binyuan con 138.

D'Aniello, 39enne di Nettuno, ha conquistato la nona medaglia per l'Italia alle Olimpiadi di Pechino. Il bilancio è ora di tre ori, quattro argenti e due bronzi. È la seconda medaglia per l'Italia del tiro al volo dopo quella, sempre d'argento, conquistata da Giovanni Pellielo nella Fossa Olimpica.

"È un'emozione grandissima, un argento meritatissimo". Francesco D'Aniello è al settimo cielo per l'argento conquistato nel double trap alle Olimpiadi di Pechino. Appena terminata la gara, l'azzurro è crollato a terra e si è lasciato andare a un pianto liberatorio. "Ho lavorato tanto per averlo", dice l'atleta di Nettuno ai microfoni Rai. "Sono felicissimo per la squadra e per il coach, che mi ha aiutato tantissimo". L'oro era alla portata dell'azzurro, che però si è dovuto arrendere di fronte ai colpi precisi dell'americano Eller. "Non è la prima volta che tira così bene, sapevo che avevo poche chance con lui. Quando è partito con un primo doppio zero ho pensato: 'mettiamoci giù a testa bassa'. Ma è un grande campione e ha reagito benissimo. Per me è stata difficile, sentivo il fiato del cinese sul collo, lui giocava in casa e la situazione cominciava a farsi pesante. Mi sono veramente sbalordito, specialmente nell'ultima serie: era la più difficile di tutte, va bene così".

"Desidero fare i miei complimenti a Francesco D'Aniello per la splendida medaglia d'argento conquistata a Pechino nella specialità double trap del tiro a volo". Lo ha dichiarato il Governatore del Lazio, Piero Marrazzo. "L'atleta di Nettuno - ha aggiunto Marrazzo - ha confermato con questo bellissimo risultato i successi dell'anno scorso in individuale e a squadre ai campionati mondiali ed è la riprova dell'eccellenza della preparazione dei nostri atleti. "Ho avuto il piacere - ha concluso Marrazzo - di incontrare D'Aniello a fine luglio, in occasione dei saluti al gruppo degli atleti laziali in partenza per le Olimpiadi e sono contento di trasformare adesso gli auguri che gli feci allora in complimenti per il suo successo. Spero, quando rincontrerò gli atleti di ritorno dalla Cina, di salutare con lui tanti altri medagliati olimpici laziali".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017