Excite

Torna Stoner! Lorenzo va giù, Vale ha mezzo titolo in tasca

La fretta è cattiva consigliera, specie alla prima curva di un Gran Premio dove ti stai giocando il titolo mondiale: Lorenzo parte forte, vorrebbe subito portarsi avanti e guadagnare quel tanto che basta, ma la frenata non riesce, Hayden è lì inerme e così c’è il botto. Lorenzo è giù alla prima curva e mezzo titolo è nelle tasche di Valentino.

Per il resto la gara ha ben poco da dire, una gara vinta e dominata in classico stile Stoner il quale, una volta che mette il cupolino della sua moto davanti a tutti, specie se poi si tratta del Gp di casa, diventa imprendibile e va a vincere, ma non senza le emozioni offerte da una sfida d’altri tempi: "Ci ho provato fino alla fineha detto Valentino a fine gara - è stato il secondo posto più divertente della mia carriera... Con Stoner le abbiamo combinate di tutti i colori: traiettorie incrociate, derapate, staccate al limite. Ma per me non c'è stato davvero nulla da fare, lui era un pochino più veloce di me. Onestamente - spiega Rossi - avrei fatto fatica a superarlo, ma ci avrei provato molto volentieri...".

E ora i punti di distacco tra i primi due della classifica sono 38, e torna a sorridere anche Stoner dopo il momentaccio che lo ha tenuto per un bel po’ fuori dalle competizioni: "E' stata la migliore condizione in gara da due anni a questa parte - ha detto infatti Stoner - sono tornato in forma e per questo voglio ringraziare il mio team per il supporto che mi ha dato e i miei sponsor per avermi permesso di scendere in pista con una livrea dedicata. In gara abbiamo mantenuto un passo ragionevole per tutta la gara. A un certo punto qualche gabbiano mi ha dato fastidio e mi ha rallentato, poi ho ripreso il mio passo".

Dietro i due di testa c’è Pedrosa che chiude il podio davanti al sempre più concreto Alex De Angelis sulla sua Honda; dietro di lui Colin Edwards e Andrea Dovizioso autore anche lui una bella gara e anche di una bella sfida con Melandri che chiude settimo subito dietro di lui.

Ma non solo Moto Gp perché in 250 Marco Simoncelli riapre i giochi andando a vincere la gara in una giornata nella quale il leader della classifica Aoyama non va oltre la settima posizione: ora i punti di Simoncelli sono 215 ed i 227 del leader della classica non sembrano poi un traguardo così irraggiungibile.

 (foto © LaPresse)

    Ordine d'arrivo:
  • 1. Casey Stoner (Aus/Ducati) in 40'56.651
  • 2. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) a 1.193
  • 3. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 22.618
  • 4. Alex De Angelis (Rsm/Honda) 32.702
  • 5. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 35.885
  • 6. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 38.482
  • 7. Marco Melandri (Ita/Kawasaki) 44.461
  • 8. Randy de Puniet (Fra/Honda) 44.941
  • 9. Mika Kallio (Fin/Ducati) 54.345
  • 10. Toni Elias (Spa/Honda) 1'01.205
  • 11. Chris Vermeulen (Aus/Suzuki) 1'05.417
  • 12. Loris Capirossi (Ita/Suzuki) 1'05.950
  • 13. Gabor Talmacsi (Ung/Honda) 1'17.951
  • 14. James Toseland (Gbr/Yamaha) 1'17.985
  • 15. Nicky Hayden (Usa/Ducati) 1 giro

    Classifica mondiale piloti:
  • 1. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 270 punti
  • 2. Jorge Lorenzo (Spa/Yamaha) 232
  • 3. Casey Stoner (Aus/Ducati) 195
  • 4. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 189
  • 5. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 152
  • 6. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 145
  • 7. Alex De Angelis (Rsm/Honda) 101
  • 8. Randy de Puniet (Fra/Honda) 101
  • 9. Loris Capirossi (Ita/Suzuki) 101
  • 10. Marco Melandri (Ita/Kawasaki 100

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017