Excite

Tour, la Bastiglia la prende Sergio Paulinho

Tappa lunga e calda da Chambéry a Gap, una lunga pedalata interrotta qua e la dalle celebrazioni per il 14 luglio, ma per il resto una tappa davvero noiosa anche se infondo anche una giornata così ci sta, quantomeno per permettere a chi di dovere di tirare un po’ il fiato.

Guarda tutte le tappe del Tour de France 2010

Tappa di media difficoltà con qualche montagna da attaccare, classico giretto in cui i big stanno a guardare, anche perché è tradizione che il 14 vinca un francese, sapete com’è la presa della Bastiglia (e qui ci tengono), ma nella tappa di ieri la festa è stata rovinata dal portoghese Sergio Paulinho che nella volta finale ha bruciato il bielorusso Kiryienka, nervoso come non mai, bruciato di un millimetro.

E in questo arrivo in volata che ha visto la fuga nel corso della tappa di Rolland e Bouet, di Dries Devenyns e Mario Aerts nonché naturalmente Paulinho e Kiryienka chi gode più di tutti è Andy Schleck che tiene la maglia gialla con il minimo sforzo dato che Contador fa finta di niente e pedala per la Francia come se fosse in pic-nic: l’unica emozione la offre Roche che nelle battute finale stacca il gruppo senza che nessuno lo segua e guadagna 3 posizioni scavalcando in classifica Vinokourov, Rogers, Sastre e Wiggins.

Oggi si corre la Sisteron - Bourg-lès-Valence, tappa da 180 km.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019