Excite

'Tutti per uno, uno per tutti’. Ecco la squadra di Vale

'Uno per tutti, tutti per uno'. Mai questo slogan è stato tanto efficace quanto per descrivere il passaggio di Valentino Rossi dalla Yamaha alla Ducati, tanto che saranno ben 11 gli uomini chiave che accompagneranno Valentino nelle sua nuova avventure sulla rossa, una squadra collaudata del quale il Dottore non intende privarsi.

Oltre a Davide Brivio infatti, n°1 tra gli uomini del Dottore ci saranno anche il capo tecnico Jeremy Burgess, il cuoco Michele Quarenghi, un ingegnere di pista (Matteo Flamigni), quattro meccanici (Alex Briggs, Bernard Ansiau, Brent Stephens e Gary Coleman), due uomini per la logistica (Roberto Brivio ed Emanuele Mazzini, che lavorerà con Nicky Hayden) edue responsabili della hospitality (Max Montanari ed Emanuela Salvetti).

Con l’arrivo di Rossi — spiega il team manager, Vittoriano Guareschidovremo rivedere alcuni aspetti logistici, anche quelli apparentemente più banali, come il tragitto che Valentino deve fare tra il camion e i box’. ‘Oltre all’aspetto tecnico — rincara la dose Alessandro Cicognani, responsabile del progetto MotoGP — volevamo rafforzare tutto il resto, per rendere piacevole e funzionale ogni momento della giornata. Avevamo la necessità di integrare la struttura già esistente e quando Valentino ci ha detto che c’erano delle persone di sua fiducia disposte a lasciare la Yamaha, abbiamo colto al volo l’occasione, inserendo nel mondo Ducati uomini che conoscono perfettamente i ritmi del pilota. Rispetto al 2010, nel nostro team l’anno prossimo ci saranno una decina di individui in più’.

E infine Davide Brivio: ‘Come dice Burgess, se sei fortunato, uno come Valentino ti capita una volta nella vita. Dopo aver lavorato con lui, diventa difficile seguire un altro pilota. Perché, oltre a essere il più forte, ha carisma, fascino, intelligenza: tutte qualità che rendono eccitante e affascinante ogni momento passato insieme’.

E bravo Vale, ecco le basi per un solido rapporto all’insegna dell’inconfondibile stile made in Italy che contraddistingue il ‘Dottore’ più bravo d’Italia.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019