Excite

Vale è fuori, ricorda l’incidente e forse torna a Brno

Valentino Rossi finalmente è a casa e un po’ più rilassato dopo aver lasciato l'ospedale Cto di Firenze, dopo cinque giorni, riesce a fare anche un po’ di chiarezza su tutto quello che è accaduto negli attimi di quel terribile schianto che gli è costato la rottura di tibia e perone, ma non solo, anche sui tempi di recupero e sul suo rientro.

Sto bene, sto bene’, aveva detto all’uscita dell’ospedale, ma poi con calma ecco arrivare finalmente parole vere di Valentino che dopo il messaggio vocale del Mugello via tv non aveva più detto niente se non che tramite gli altri: ‘La cosa positiva è che il peggio è passato e che le due operazioni sono andate bene, quindi tutto è ok. Ora mi aspetto un periodo difficile, in cui devo essere consapevole del rischio di infezione e nel quale devo rimanere con la gamba costantemente alzata’.

Il recupero sarà lungo, ma già si ipotizza una data per il suo rientro che potrebbe coincidere con 15 agosto data del Gp di Brno, certo se tutto si svolgerà secondo i piano perché naturalmente non c’è fretta: ‘Voglio guarire la lesione - ha continuato il Dottore - che è l'unica cosa che mi interessa. Se perdo quattro gare o sei gare, non fa alcuna differenza. Il momento giusto per il ritorno potrebbe essere Brno, ma non è detto che sarà proprio così’.

Ed eccoci al ricordo dell’incidente e le colpe: ‘Ricordo tutto perfettamente. Non ho colpito la testa, io non ho colpito nulla. L'airbag della mia tuta ha lavorato molto bene e il mio casco è stato solo leggermente graffiato. Non ho un livido! Il problema è stato l'atterraggio sulla mia gamba. Se fossi atterrato sulla schiena sarebbe stato diverso. Avevo una gomma nuova e avevo fatto due giri, poi ho rallentato perchè non avevo Barbera dietro di me. Quando sono tornato sulla traiettoria di gara, Pedrosa è arrivato e io non volevo causargli un problema. È successo all'improvviso e inaspettatamente. Sette secondi sono stati sufficienti a rendere la temperatura del pneumatico drasticamente più bassa. L'errore è stato mio – e conclude -. Voglio usare questo tempo per migliorare alcune cose. Voglio migliorare il mio inglese, imparare qualcosa di nuovo, leggere molto. Quanto al 2011, questo incidente non influenzerà le mie scelte per il prossimo anno in alcun modo’.

Insieme a lui anche l’inseparabile Davide Brivio che conferma le parole del campione: ‘Valentino potrebbe tornare alle gare già nel Gp della Repubblica Ceca a Brno, il 15 agosto. Di fretta non ne abbiamo e vedremo quale sarà il momento giusto, anche se forse un rientro a Misano, il 5 settembre, è un'ipotesi più realistica’.

 (foto © LaPresse)

Guarda le immagini del terribile schianto di Rossi al Mugello

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019